Contestazione

Lavori in via Abba a Carcare, la minoranza: “Nessuna ‘sentenza favorevole’, dal Comune inutili trionfalismi” fotogallery

"Impegno per Carcare" contesta la "ricostruzione" fatta dalla maggioranza: "Il giudizio non è mai giunto a conclusione, raggiunto un accordo"

lavori via abba carcare

Carcare. “Inutili trionfalismi”. Così il gruppo consiliare di opposizione “Impegno per Carcare”, composto da Rodolfo Mirri, Daniela Lagasio e Alessio Morrone, definisce le parole con cui il Comune di Carcare ha commentato l’esito del giudizio radicato da alcuni privati presso il Tribunale Superiore delle Acque pubbliche di Roma contro le delibere di Giunta n. 166 del 31.12.2020 e n. 112 del 21.09.2020, inerenti l’aumento della resilienza delle strutture ed infrastrutture lungo le sponde del Fiume Bormida di Pallare in prossimità di Piazza Caravadossi.

Il tribunale, ha fatto sapere ieri il sindaco Christian De Vecchi, avrebbe definito il ricorso di Luigi e Marcello Irgher, che chiedevano di fermare i lavori nel tratto del fiume di via Abba, “improcedibile”. Una ricostruzione respinta dalla minoranza: “E’ totalmente errata, ed è il caso che si chiarisca una volta per tutte che alcun ricorso è stato ritirato dai privati o è stato dichiarato improcedibile dal Tribunale, alcuna sentenza o ‘giudizio favorevole’ è mai stata pronunciata in favore del Comune di Carcare. Questo perché il giudizio in questione non è giunto a conclusione, è stato abbandonato dalle parti, con conseguente sua estinzione, dopo che le stesse hanno raggiunto un accordo di transazione, con compensazione integrale delle spese di lite”.

“Il contenuto di tale accordo – aggiungono – è stato anticipato e reso di dominio pubblico in una delibera del Comune dell’ottobre 2021 e ha avuto il pregio di portare il Comune a modificare il suo progetto originario, salvaguardando così, tra le altre cose, la viabilità in Via Abba, mantenendo, nel punto più stretto di tale via, una larghezza di circa sei metri, tale da consentire una carreggiata con doppio senso di marcia. Viene quasi, quindi, da pensare che la Giunta De Vecchi-Bologna non conosca gli accordi che assume”.

“La conclusione positiva della vicenda giudiziaria, invero auspicata da tutta la comunità, non toglie nulla alle riserve e alle critiche puntuali che come gruppo consigliare di opposizione abbiamo espresso ed esprimiamo sull’opera che ha rappresentato e rappresenta, se non altro per le spese sostenute dal Comune per difendersi nel giudizio davanti al Tribunale delle Acque pubbliche per poi giungere ad un accordo, un colossale sperpero di denaro pubblico in un momento delicato per la vita di tutta la comunità carcarese” concludono Mirri, Lagasio e Morrone.

leggi anche
lavori via abba carcare
Nulla di fatto
Lavori in via Abba a Carcare, arriva l’ok anche dal Tribunale delle acque: respinto il ricorso di privati

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.