Transazione

Carige dice addio al credito su pegno: 4 filiali e 15 lavoratori passano a Affide

Il corrispettivo incassato da Carige e da BML per la transazione ammonta a 8,75 mln

Generica

Genova. Nell’ambito dell’attuale fase di riassetto aziendale, con la fusione a Bper, Banca Carige e Banca del Monte di Lucca informano che in data odierna è stata perfezionata la cessione ad Affide (Custodia Valore – Credito su Pegno S.p.A., Gruppo Dorotheum) dei rispettivi rami d’azienda attivi nel settore “Credito su Pegno”.

L’operazione, approvata dalle autorità competenti, avrà efficacia dal 1° ottobre 2022.

Il corrispettivo complessivamente incassato da Carige e da BML per la transazione ammonta a 8,75 milioni, corrispondente a una plusvalenza lorda totale di circa 8 mln. La transazione prevede il trasferimento alla nuova proprietà di 4 filiali unitamente al portafoglio clienti e a 15 risorse operanti nello specifico segmento creditizio.

Con questa transazione Affide rafforza la propria presenza in Italia; la società, infatti, potrà ora contare su 41 filiali distribuite su tutto il territorio nazionale e su un organico complessivo di 258 dipendenti. Per Carige e BML si tratta del perfezionamento di una operazione coerente con la strategia di focalizzazione sulle attività core.

Per Banca Carige, PwC Business Services S.r.l. ha agito come advisor finanziario mentre lo Studio Gianni & Origoni ha agito in qualità di advisor legale. Per Affide, lo Studio Legale Greenberg Traurig Santa Maria ha agito in qualità di advisor legale, mentre l’advisor finanziario KPMG Corporate Finance, divisione di KPMG Advisory S.p.A., ha redatto la fairness opinion relativa ai rami d’azienda oggetto di acquisizione.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.