Degrado

Albenga, Tomatis (FdI): “Un dormitorio clandestino nell’alveo del fiume Centa”

"Bivacchi e sporcizia nei torrenti in barba alle norme…"

degrado centa albenga

Albenga. “Un dormitorio clandestino è stato allestito nell’alveo del fiume Centa ad Albenga contro ogni regola non solo di buonsenso ma anche contro ogni norma che vieta bivacchi nei torrenti”.

A denunciare la presenza di quello che potrebbe sembrare una nuova area destinata ai campeggiatori è il capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio comunale Roberto Tomatis.

“Purtroppo questo è il frutto, amarissimo, delle politiche del governo targato Pd-Lega-5 Stelle che negli ultimi anni non ha contrastato in nessun modo i flussi migratori illegali, ma è anche il frutto dei tagli, oltre che alla sanità, anche alle forze di pubblica sicurezza”.

“Oggi – sottolinea con forza Tomatis – ad Albenga ci ritroviamo ad avere dormitori abusivi nel letto del fiume, fatto salvo vedere alle prime piogge abbondanti unite dal calare delle temperature, trasferirsi in appartamenti o magazzini del centro trasgredendo ogni norma sanitaria”.

“All’amministrazione comunale chiediamo di potenziare l’organico della polizia municipale dell’ufficio territorio perché ormai il vaso è colmo. Gli agenti possono intervenire per accelerare gli sgomberi nel fiume e potenziare i controlli e scovare chi affitta in nero” conclude.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.