Nuova

A Borgio Verezzi taglio tutto pronto per il taglio del nastro della nuova scuola statale dell’infanzia

"Una scuola dell’Infanzia aperta, accogliente e pubblica è una esigenza molto sentita a Borgio Verezzi"

Borgio Verezzi. “E’ giusto oggi ricordare che tra istituti religiosi e amministrazioni comunali c’è sempre stata grande collaborazione nella gestione del servizio, e le maggiori necessità della comunità, salvo quella di una gestione interamente pubblica della scuola, sono sempre state soddisfatte”. Lo fa sapere, in una nota, l’amministrazione comunale di Borgio Verezzi.

La storia della scuola dell’infanzia a Borgio Verezzi parte negli anni ‘50 in Via Municipio con la gestione delle Suore del Bambino Gesù. Un murale dell’artista Mario Nebiolo visualizza “quei tempi” con le immagini di alcuni bimbi accompagnati da una elegante suora. Anni dopo, il servizio trovò ospitalità e gestione presso le suore Canossiane in Villa Quies.

Ultimo passaggio, a partire dagli anni ’80, la gestione del servizio per i più piccoli presso Villa Mater Domini, in Via della Cornice, con le Suore del Preziosissimo Sangue.

“La frequentazione dell’asilo è sempre stata buona – fanno sapere – la qualità del servizio alta; pur cambiando i tempi e le esigenze delle famiglie, il servizio ha sempre trovato alto interesse e ha accompagnato il percorso sociale della comunità che, dalle prevalenti attività agricole degli anni ‘50, ha vissuto da protagonista  l’esplosione del turismo, fino ad affrontare la complessità di questo ultimo decennio. Il ruolo delle varie amministrazioni comunali in riferimento a questo servizio è sempre stato attento ed equilibrato, in quanto la collaborazione ed il dialogo, uniti ad un giusto contributo pubblico in aiuto delle famiglie e della Congregazione, permettevano a tutti di ottenere buoni risultati”.

“Il percorso – sottolineano – sempre regolare e sereno nel tempo, per vari motivi gestionali, sociali, economici, ha evidenziato negli ultimi anni la necessità di poter giungere ad un riferimento totalmente pubblico e oggi fatti nuovi ci hanno offerto la possibilità di mantenere nello stesso ambiente, e a piena gestione pubblica, la scuola dell’infanzia statale di Borgio Verezzi.  Per una scelta organizzativa, nell’immediato si è infatti condiviso di mantenere la scuola dell’infanzia presso l’edificio in Via della Cornice, facendo domanda alle istituzioni scolastiche per poterla inserire in una gestione pubblica.  C’è stata massima attenzione da parte di tutti gli interessati e in tempi record  le autorità di riferimento, l’Ufficio scolastico, la Provincia, e la Regione hanno approvato il passaggio da scuola paritaria a scuola statale.  Questo passaggio è stato importantissimo: ci permette infatti di dare per tempi adeguati i servizi attesi, e di ampliare il numero di fruitori; nel frattempo, abbiamo presentato un progetto per un  nuovo edificio pubblico da destinare all’uso di scuola dell’infanzia – che ha ottenuto l’approvazione e un parziale finanziamento per 535.000 euro – la cui rapida realizzazione costituisce un obiettivo che intendiamo raggiungere”.

“Oggi è doveroso ringraziare le Suore del Preziosissimo Sangue, e idealmente anche tutte quelle citate in premessa, che nel tempo hanno gestito la scuola, poiché senza la loro disponibilità in tutti questi anni, e ancora oggi, non sarebbe stato possibile offrire questo importante servizio alla comunità – concludono -.S Siamo tutti consapevoli della rilevante importanza formativa che riveste la scuola dell’infanzia nel percorso di crescita di ogni bimbo, in quanto ambiente necessario per il processo di maturazione cognitivo, sociale, psicomotorio, religioso, morale ed emotivo, concorrendo all’acquisizione delle autonomie del bambino, allo sviluppo della fiducia in se stesso, all’apprendimento e alla condivisione delle regole, alla socializzazione con gli adulti e con i pari.  Siamo anche convinti che per le nuove famiglie, per una comunità più viva e integrata, il servizio sia essenziale.  L’apertura della Scuola dell’Infanzia è quindi evento significativo per tutta la comunità, in quanto completa l’offerta formativa dell’Istituto Comprensivo di Pietra Ligure, offre alle famiglie un presidio importante sul territorio e un arricchimento delle opportunità educative.
Un passo significativo sarà  l’inaugurazione ufficiale dei locali che si svolgerà alla presenza delle  Suore del Preziosissimo Sangue, delle famiglie, della Dirigenza scolastica, dell’Amministrazione comunale e di Autorità Regionali mercoledì 14 settembre alle ore 9″.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.