A caldo

Savona Calcio, Umberto Maddalena: “Soddisfatto per l’esito della trattativa. Darò appoggio alla nuova proprietà”

Il dirigente è stato in prima linea per dare continuità al Savona, non si esclude un suo ruolo nel nuovo organigramma

Sollievo nelle parole di Umberto Maddalena. L’ex giocatore del Savona si è trovato a gestire il dopo Mordeglia. L’obiettivo era trovare acquirenti affinché il Savona non sparisse di nuovo.

Così è stato anche se la conferenza di ieri non ha convinto in pieno. Il mancato annuncio dei nomi delle aziende della cordata – dovrebbe avvenire a fine agosto – e lo scontro con Grandoni, poi dimessosi, hanno lasciato qualche perplessità in sala. Inoltre, è arrivata la notizia della partenza del bomber Ilardo al Serra Riccò.

In ogni caso, il lavoro di Maddalena ha garantito la partecipazione al campionato del Savona. “Da una parte – commenta Maddalena –  c’è la soddisfazione di aver portato in porto una trattativa in tempi estremamente brevi e con un’intensità molto accentuata, dall’altro il rammarico di non essere riuscito a portare a termine il discorso relativo al Settore Giovanile, che rappresenta per me una ferita aperta. Noi avevamo iscritto 3/4 squadre, la speranza è che possano giocare e che si trovi in qualche modo una soluzione a questo problema”.

Maddalena era presente nell’organigramma quando due anni fa fu costituito l’A.S.D Savona Calcio con presidente Enzo Grenno. Il dirigente non si sente però di definirsi come il salvatore del Savona, a rischio partecipazione al campionaot dopo l’addio di Mordeglia, pur vedendosi catapultato da un ruolo “dietro le quinte” a principale attore della trattativa lato “venditore”. “Io non mi sento assolutamente di essere il salvatore del Savona. – prosegue – Rappresentavo tutti i soci, quindi non sono mai andato avanti nelle trattative a titolo personale. Forse una cosa della quale posso essere soddisfatto è il riserbo con il quale l’ho portata avanti”.

Maddalena ancora nel Savona? “Me l’hanno chiesto, ma in questo momento sono esausto. Sicuramente per un periodo di transizione avranno bisogno della presenza di qualcuno sul posto che coordini, quindi darò un appoggio senza nessun problema”.

 

leggi anche
Generico agosto 2022
Non c'è pace per il vecchio delfino
Savona Calcio, Alessandro Grandoni si dimette: “Non ci sono più le condizioni per andare avanti”
Sebastiano Cannella
Prime parole
Savona Calcio, il presidente Cannella: “Budget giocatori elevato, dovranno dimostrare di essere di categoria superiore”
Scontro società Savona Calcio Grandoni
Botta e risposta
Savona Calcio: scontro sul settore giovanile, Cannella: “Non vogliamo farlo tanto per fare”. Grandoni: “C’è già un programma serio”
Presentazione Vela Srl Savona Calcio
Ultima tappa
Savona Calcio, la nuova società: “Insieme possiamo costruire una storia di prestigio. Puntiamo alla Serie D”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.