L'anniversario

Cosseria e la val Bormida ricordano Luciano Berruti, a cinque anni dalla scomparsa

Diversi cicloturisti e appassionati si sono riuniti, da tutta Italia, al "Museo della bicicletta"

Generico agosto 2022

Cosseria. La comunità valbormidese e vari ciclisti appassionati sono accorsi – anche da fuori regione – per ricordare Luciano Berruti.

Berruti, un passato da corridore dilettante  agonista, nel 2010 aprì a Cosseria il “Museo della bicicletta“. Ambiente dove espose bici e cimeli raccolti negli anni. Nella collezione personale tuttora in esposizione, figurano vari esemplari. Dai modelli retrò più recenti della fine degli anni Settanta, fino a biciclette  pionieristiche di fine Ottocento e inizio Novecento.

Nel 1996 fu il primo iscritto e partecipante dell’“Eroica“, famosa manifestazione cicloturistica che si tiene annualmente in Toscana, nel senese, su strade bianche – non asfaltate – e con vecchie biciclette d’epoca.  Nell’occasione, si attaccò sulla schiena il dorsale numero uno.

Berruti morì a 74 anni il 14 agosto 2017, colto da un malore sul colle del Melogno, mentre tornava a casa pedalando in sella alle sue due ruote.

I cicloamatori partendo Cosseria – come ormai tutti gli anni – e passando da Millesimo e Osiglia, sono quindi ridiscesi a Bormida e Plodio, per tornare a Cosseria e compiere idealmente il giro non portato a termine da Luciano.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.