Emergenza

Incendio, sono 100 gli sfollati: due case distrutte dalle fiamme e inagibili fotogallery

Il punto sui gravi danni del devastante rogo che ha colpito l'albenganese

Albenga. Sono due gli appartamenti che non risultano agibili e che sono stati danneggiati dall’incendio che si è sviluppato nell’albenganese, e che ieri ha costretto 70 persone a lasciare le proprie case. Sul posto continuano ad operare i tre canadair e gli elicotteri regionali, con 70 volontari attivi nella zona interessata dalle fiamme.

Questa mattina nuovo sopralluogo delle istituzioni, a cominciare dal prefetto Enrico Gullotti, oltre che dell’assessore regionale alla protezione civile Giacomo Giampedrone: “Abbiamo fatto il punto della situazione in merito all’emergenza, dei tanti sfollati fortunatamente sono rientrati o stanno per rientrare nelle loro abitazioni dopo ore di paura. La macchina operativa resta attiva con tutto il supporto necessario”.

“Speriamo che entro questa sera, escluso le due case inagibili, tutti possano essere nelle loro abitazioni” conclude, con riferimento alle analisi e verifiche statiche effettuate in merito ai gravi danneggiamenti provocati dall’incendio. “Ora l’urgenza sul fronte abitativo è provvedere ad una soluzione per le famiglie con le case distrutte dal rogo“.

Alberghi e amici hanno accolto per la le famiglie e le persone sfollate per il fronte delle fiamme, condividendo la grande paura per le conseguenze del pauroso rogo. Il salone delle feste di Villanova d’Albenga ha ospitato nella notte tra domenica 7 e lunedì 8 agosto decine di sfollati, oltre all’utilizzo di una palestra comunale.

Il sindaco Pietro Balestra ha parlato della situazione per il comune di Villanova d’Albenga, toccato dal rogo che ha devastato il versante albenganese: “Un plauso alla grande solidarietà della popolazione e ai nostri volontari in azione in queste lunghissime ore”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il primo cittadino cerialese Luigi Romano: “Da sabato pomeriggio l’unità di protezione civile del Comune di Ceriale è presente, con proprie squadre h24, sull’incendio che sta devastando il territorio dei comuni di Albenga, Arnasco e Villanova. Un particolare ringraziamento a tutti i volontari per la disponibilità e l’impegno profuso”.

case incendio albenga

“Apprensione e vicinanza alla popolazione della zona interessata, agli sfollati e a tutti coloro che, in qualche modo sono danneggiati dal terribile evento” conclude.

E l‘unità di crisi istituita per l’incendio prosegue ancora nella sua presenza per monitorare la situazione, sia sul fronte del rogo boschivo quanto su quello dell’assistenza a tutte le persone e nuclei familiari coinvolti nell’emergenza.

leggi anche
Incendio albenga arnasco giorno 3
Preoccupazione
Incendio nell’albenganese, Coldiretti: “Danneggiata parte della piana, gravi danni economici”
Incendio albenganese incendio Arnasco canadair Andrea Opizzo
Battaglia continua
Incendio nell’albenganese, le fiamme non danno tregua: bruciati oltre 430 ettari di bosco

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.