Strumento

Dal Rotary Club di Savona un concentratore di ossigeno per l’Rsa Ruffini di Finale

Il concentratore di ossigeno sarà necessario anche dopo il periodo pandemico, perché di grande utilità in quelle patologie proprie dell'anziano

concentratore ossigeno Rsa Ruffini Finale

Finale Ligure. Il Rotary club di Savona ha donato alla nostra Rsa Riffini di Finale Ligure un concentratore di ossigeno, attrezzatura più che “preziosa” per la struttura.

Il mondo delle residenza sanitarie Assistenziali è stato gravemente colpito dall’evento pandemico. La tipologia di paziente/ospite ricoverato è costituito da “persone” cosiddette fragili, per età ( il Piemonte e la Liguria hanno una popolazione con una media di età tra le più anziane d’Italia) e per il fatto che nella maggior parte dei casi hanno una condizione di po’ salute caratterizzata da pluripatologia cronica.

Pare evidente che, proprio per le caratteristiche dell’infezione Covid-19, questa vulnerabilità ha fatto differenza, come dimostrano i dati epidemiologici, che oggi a quasi due anni dall’inizio della pandemia, dimostrano alta mortalità a causa di insufficienza respiratoria in questi pazienti. Il sistema sanitario si è trovato impreparato a fronte di questo grave evento “straordinario”.

Le Rsa hanno dovuto assorbire molte delle necessità di cura, mettendo a disposizione i propri posti letto, in alcuni casi dovendo gestire l’emergenza pandemica nella propria struttura. In certi casi la dotazione di uno strumento come il concentratore di ossigeno può salvare delle vite.

Il concentratore di ossigeno sarà necessario anche dopo il periodo pandemico, perché di grande utilità in quelle patologie proprie dell’anziano come la BPCO, in cui l’ossigeno-terapia offre un supporto terapeutico importante, rinviando, spesso evitando, il ricovero presso i presidi ospedalieri, fonte di disagio per il paziente di abituato all’ambiente, i ritmi e le cure delle Rsa. Quindi uno strumento necessario, destinato ad essere utilizzato nel tempo, indispensabile alla cura e per la qualità di vita dell’anziano fragile.

concentratore ossigeno Rsa Ruffini Finale

La settimana scorsa il presidente e il prefetto del Rotary di Savona, rispettivamente Giorgio Rutelli e Gianni Chiesa, sono venuti in struttura alla presenza del sindaco Ugo Frascherelli e del vice sindaco Guzzi e hanno consegnato il prezioso dono.

“Personalmente non ero presente in struttura perché in ferie ma onorata desidero ringraziare il Rotary per il loro ammirevole gesto – dice il direttore della struttura Marinella Geremia – Abbiamo bisogno di tante cose ,ma più di tutte che ci si ricordi dei vecchietti che abitano su in via Pineta. Grazie ancora al Rotary che ha pensato a noi”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.