Risultati

Castelli di Sabbia ad Alassio: una balena che emerge dalla spiaggia al primo posto della 40esima edizione

"Da Alassio parte il messaggio per la salvezza del pianeta"

Alassio. Hanno sfidato il caldo, dividendosi tra un tuffo nelle acque limpide della Baia di Alassio e i lavori al Castello sulla sabbia rovente: sono stati quasi settecento i castellari che si sono sfidati per la conquista della quarantesima edizione dei Castelli di Sabbia di Alassio. E ieri sera, in Piazza Partigiani per la premiazione c’erano tutti.

Il via dal mattino presto, per essere pronti dalle 14,30 per il passaggio della Giuria Tecnica composta dall’artista Monica Cecchin, dalla Consigliera incaricata al Demanio, Francesca Schivo e dall’amministratore unico della Gesco srl, Igor Colombi. “Tante idee originali, tanti bei castelli, con messaggi di rara intensità: è stato difficile individuare il vincitore”. Ma alla fine ha prevalso la balena che sbuca dalle sabbie per “Save the World” dei Bagni Rosetta”: “Oltre ad essere una scultura di pregevolissima fattura – spiegano dalla giuria – ci ha colpiti anche il messaggio, l’attenzione al Pianeta, al mare”.

Per i bagni Rosetta quindi il Trofeo messo ogni anno in palio dall’Associazione Bagni Marini. Gli altri premi: il Premio Speciale della Giuria del Comune di Alassio, va ai bagni San Francesco per “Free Jelly”: la bella storia di una medusa arenata sulla spiaggia nella mattinata di oggi che i bambini hanno salvato restituendola al mare; il Premio Associazione Giovani Alassio per i Castello più divertente va ai Bagni Perato per “Povero Gabbiano” con tanto di accompagnamento musicale live; il Premio Solidarietà della Società Nazionale di Salvamento va ai Bagni Bernardino per “Un abbraccio che scalda il cuore”; il Premio Attualità assegnato dall’Assoristobar, a “Alassio Future” realizzato presso i Bagni Lido sul tema dell’importanza del servizio sanitario locale; il Premio GescoSrl, per il miglior soggetto sportivo ai Bagni Residenza al Mare per “Il Circuito di Montecarlo” di Formula 1; il Premio Originalità de La Publiemme va ai Bagni Sergio per il “Meteorite di Rubik”; il Premio Speciale Ambiente offerto dalla Marina di Alassio srl ai Bagni Lena per “Mani tese verso l’acqua”; il premio Moda Acqua di Alassio, ai Bagni Torino per “50 anni di Moda”; il Premio del Parco Acquatico Le Caravelle ai Bagni Millo per “Omer” per come ha accompagnato la storia e il divertimento di molte generazioni.

“Ma, come dicevamo – aggiunge la Giuria – i castelli erano davvero belli e ispirati e avremmo voluto premiarne di più. Ci siamo limitati ad aggiungere alcune menzioni speciali. Una per la spiaggia libera attrezzata Sant’Anna per la buona volontà di partecipare anche senza uno stabilimento di riferimento con “Il Simbolo di Alassio: “L’Amore”; una per i Bagni Europa e Concordia con “Sharky” un simpatico squaletto innamorato di Alassio; e una per i Bagni Don Bosco per aver dato vita a ben 16 castelli e in particolare per “Forza Ludo” : un augurio a Ludovica Cavo nella batteria finale dei Campionati mondiali nei 400 a ostacoli. Un augurio cui ci uniamo tutti. A Cali, in Colombia, l’azzurra è entrata con il miglior tempo di ripescaggio. E terzo miglior tempo in assoluto. Stanotte la finalissima​”.

“Quest’anno – conclude Angelo Galtieri – in occasione del quarantennale della manifestazione abbiamo aggiunto un premio che il Comune di Alassio ha voluto assegnare al bagnino dello stabilimento che ha vinto il Trofeo. Si tratta del Premio Speciale “Gianni Botto” intitolato alla memoria dell’indimenticato e indimenticabile Gianni dei Bagni Molo, per tanti anni vincitore del Trofeo, innamorato di Alassio e di questa manifestazione. Ogni anno per prendervi parte smontava letteralmente lo stabilimento per far spazio a sculture davvero sensazionali”

Il primo ad aggiudicarsi il premio speciale “Gianni Botto” è quindi il bagnino dei Bagni Rosetta” ovvero Andrea Pellegrini, detto Pelè.

La premiazione è scivolata via veloce sulla conduzione di Rinaldo Agostini, con i magici sipari del Mago Taz, e con gli intermezzi musicali della deliziosa Melissa Di Pasca.​

“Un grazie particolare – aggiungono dall’Amministrazione Comunale – agli sponsor che continuano a credere e a sostenere l’evento e la Città di Alassio: Acqua di Alassio, alle Grotte di Toirano, al Parco Acquatico le Caravelle, all’Acquario di Genova, al Trenino di Miletto, al Crazy Jump e al MolaMola Diveteam di Alassio “vecchi” e nuovi amici della kermesse che sostengono con premi e gadget come la Gesco srl, la Marina di Alassio srl, la Società Nazionale di Salvamento, l’Associazione Bagni Marini, l’Aga, l’Assoristobar, e come la Publiemme che ha offerto tutti i premi ricordo per i 700 partecipanti. Tutti, insieme al service Giadema, alla produzione video di Massimo Fornasier, all’Agenzia Eccoci con il Tg Beach, alle Forze dell’Ordine contribuiscono a fare di quella dei Castelli di Sabbia la premiazione più ricca e gioiosa soprattutto per i più piccoli che questa sera torneranno a casa con un piccolo tesoro di prelibatezze e divertimento. Sono davvero molte le persone da ringraziare, in primis lo staff dell’Ufficio Turismo del Comune di Alassio, che ogni anno compie con i Castelli di Sabbia, una piccola grande magia di coordinamento e organizzazione”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.