Urgenza

Cannabis terapeutica: giacenze ok nella Asl 2, ma non si ferma la protesta dei pazienti fotogallery video

Dibattito in Consiglio regionale sulla difficile situazione sanitaria per il reparto savonese

toti contestazione santa corona

Ponente. Ambulatorio per la terapia de dolore e somministrazione di cannabis terapeutica: uno dei punti all’ordine del giorno del Consiglio regionale con l’interrogazione presentata dal consigliere Roberto Arboscello (PD), anche alla luce della recente contestazione al governatore e assessore regionale alla sanità Giovanni Toti da parte dei pazienti del Santa Corona.

Nel documento dell’esponente Dem, sottoscritta da tutto il gruppo, è stato chiesto alla giunta se sono stati rilevati problemi nella dispensazione delle preparazioni a base di cannabis e quante sono le giacenze presso le farmacie ospedaliere di Asl 2.

Il consigliere ha dichiarato che in questi giorni è stata rifiutata ad alcuni pazienti, in cura presso il Santa Corona, la somministrazione della cannabis terapeutica e che questi sono stati costretti a rivolgersi alle forze dell’ordine.

Marco Scajola ha risposto su delega del presidente della giunta e assessore alla sanità Giovanni Toti ha assicurato che il servizio, nonostante il pensionamento del medico preposto, non è mai stato sospeso in quanto lo specialista è stato sostituito e che non risultano problematiche.

L’assessore ha poi illustrato nel dettaglio le giacenze di cannabis presso l’ospedale San Paolo di Savona e il Santa Corona di Pietra Ligure.

Dunque, dalla Regione certezze sulle quantità a disposizione per i diversi trattamenti sanitari, tuttavia i pazienti restano alle prese con l’attuale riassetto organizzativo del reparto savonese, non senza disagi per molti impossibilitati a spostamenti e che necessitano di visite e somministrazioni terapeutiche stabili, legate ad un piano di cura.

Anche dalla stessa Asl 2 sono arrivate continue rassicurazioni, ma la fase di ripristino completo della struttura sanitaria non è ancora stato definito; quindi un elevato numero di pazienti stanno affrontando una estate di dolore e sofferenza per la situazione sanitaria che vede patologie anche croniche e gravi soggette al trattamento con la cannabis.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.