Varazze è lirica

Al soprano Carmen Lavani il “Premio Città di Varazze Francesco Cilea”

Carmen Lavani Lirica

Varazze. Il 12 agosto alle 21.15 in piazza Sant’Ambrogio, nell’ambito della 13esima edizione del festival “Varazze è Lirica”, organizzato dal Coro Polifonico “Beato Jacopo da Varagine”, che ha preso il via il 15 luglio scorso e si concluderà ai primi del prossimo mese di settembre, si svolgerà una serata molto particolare e particolarmente accattivante per gli amanti della grande musica lirica. Nell’evento musicale in programma in questa serata sarà, difatti, assegnato il “Premio Francesco Cilea” alla carriera, che quest’anno va al soprano Carmen Lavani.

Carmen Lavani, che ormai gli audiofili di tutto il mondo conoscono come “Il soprano che visse due volte” (in ragione della sua clamorosa evoluzione da soprano leggero a lirico drammatico spiccatamente verdiano a metà anni ’80), è un’artista che ha scritto, con la sua tecnica ed una sensibilità stilistica sempre impeccabili e con una raffinatezza interpretativa fuori del comune, pagine indimenticabili della vita musicale italiana ed internazionale, in tutto l’arco della sua straordinaria carriera tra il 1967/’68 e la fine degli anni ’80 (data del ritiro dalle scene ma non certo dalla vita attiva, dato che ha anche insegnato come titolare di cattedra in alcuni importanti Conservatori del Veneto sino al 2008).

A Carmen Lavani la direzione artistica del Festival tributa, quindi, un omaggio particolare e particolarmente sentito, in ragione anche dell’essere stata una delle protagoniste più assidue nella gloriosa stagione lirica al Teatro Margherita di Genova negli anni ’70 e ’80 con memorabili produzioni, tra le altre, del Giasone di Francesco Cavalli e del Cavaliere della Rosa di Richard Strauss (entrambe nel 1972), del Pipistrello di Johann Strauss (1978), delle Nozze di Figaro di Mozart (1979) e del Don Pasquale di Donizetti (1981).

Il concerto del 12 Agosto sarà una grande festa in onore di Carmen Lavani e verrà animato con la partecipazione di alcuni importanti artisti ospiti ben conosciuti dalla platea ligure: il tenore Silvano Santagata, il basso Riccardo Ristori, il mezzosoprano Giada Venturini e il pianista Massimo De Stefano protagonisti di un ricco programma musicale e anche di piccoli interventi dedicati in particolare all’ospite d’onore a corredo della consegna del Premio prevista e metà del programma della serata.

Il Premio “F. Cilea, Città di Varazze” è ormai più che una consuetudine; è un appuntamento prestigioso nel contesto della vita culturale della cittadina ligure che ha visto succedersi numerose stelle della lirica italiana ed internazionale, come assegnatari del riconoscimento dal 2008 ad oggi: Raina Kabaivanska, Leo Nucci, Luciana Serra, Ottavio Garaventa, Renato Bruson, Luisa Maragliano, Magda Olivero, Rolando Panerai, Mirella Freni, Nicola Martinucci, Renata Scotto, Ugo Benelli, Celestina Casapietra e, nel 2019, Alberto Cupido prima dei due anni di “stop” causa pandemia.

Il Premio riprende quindi in quella che finalmente sembra essere l’era “post-covid”, accogliendo nel suo album d’onore un’altra gloria autentica del teatro lirico italiano. Un’altra italiana in grado di proiettare nel mondo la migliore, più equilibrata e solida immagine della tradizione italiana del canto lirico. Una grande professionista che ha tracciato un percorso autorevole di stile e coerenza artistica in tutto l’arco della propria carriera, da pochi mesi ampiamente documentato da una copiosa produzione discografica a cura dell’etichetta online “IMD MUSIC & WEB”, che ha pubblicato ben 32 album della collana “Carmen Lavani, il soprano che visse due volte” e una audio-biografia consistente in oltre sei ore di ascolto tra interviste, testimonianze e ascolti musicali.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.