Centellinata

Siccità, ad Andora ordinanza del sindaco per limitare l’uso dell’acqua

Gli interventi fino al 31 agosto per tutelare la fornitura

Rubinetto Siccità

Andora. Il sindaco di Andora Mauro Demichelis ha firmato a scopo precauzionale un’ordinanza che dispone il divieto d’uso dell’acqua potabile per specifici utilizzi, destinata a privati e stabilimenti balneari.

“E’ un intervento precauzionale nell’ambito dell’opera di prevenzione attuata dall’aprile scorso quando, in previsione dell’arrivo dei turisti, abbiamo chiesto a Rivieracqua di verificare lo stato delle nostre falde e di porre in essere tutti gli interventi per garantire il servizio anche nei mesi di maggior afflusso – spiega il sindaco Mauro Demichelis – I pozzi sono controllati attraverso un sistema di rilevazione informatico, abbiano già realizzato una campagna di informazione presso i cittadini che hanno risposto positivamente all’invito di fare un uso razionato dell’acqua. Ora, con riferimento alle linee guida regionali e su invito di Rivieracqua si è provveduto a fare un’ordinanza che limitasse quanto possibile l’uso dell’acqua potabile. Negli anni, sono stati realizzati molti interventi di manutenzione al fine di contenere la dispersione dell’acqua dalla rete idrica. Stiamo monitorando la situazione e sono certo che i cittadini comprenderanno questi piccoli sacrifici per tutelare un prezioso bene comune e per rispondere ad una situazione di siccità eccezionale”.

L’ordinanza firmata ieri dal sindaco Demichelis, dispone il divieto di utilizzo l’acqua potabile per il riempimento di piscine e impianti similari che non siano di uso pubblico, il lavaggio di imbarcazioni, natanti, autoveicoli, bici e motocicli ad esclusione delle ditte autorizzate. Impone il divieto d’suo delle docce negli stabilimenti balneari, con esclusione degli orari dalle 11 alle 14 e dalle 17 alle 19. Le disposizioni saranno valide fino al 31 agosto 2022.

L’ordinanza invita la popolazione, al fine di evitare misure restrittive, a limitare al minimo indispensabile l’irrigazione dei giardini e orti privati, al fine di garantire l’integrità delle specie vegetali, evitando l’uso d’ acqua potabile a questi fini, nell’orario fra le 7 e le 20.

leggi anche
Regione Liguria palazzo regione
Esigenze
Siccità, Natale (PD): “In Liguria dispersi milioni di metri cubi d’acqua”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.