Primo su tre

“Quando la musica è ritmo”: il 1 luglio il primo appuntamento a Celle

Alle ore 21,15 al palco naturale di via Boagno a Celle

Chitarra acustica

Celle Ligure. Questa sera, venerdì 1 luglio, alle ore 21,15 sul parlco naturale di via Boagno a Celle, si terrà il primo dei tre appuntamenti musicali, proposti e sostenuti dal Comune di Celle Ligure per la rassegna “Quando la musica è…ritmo”, con la collaborazione artistica dell’”Associazione Culturale Corelli” di Savona.

La voce di Armando Illario ci conduce in questo viaggio dai sapori e colori mediterranei. Lui stesso definisce il Sud come “musica, spirito, vita che cresce e si trasforma, pulsazione inarrestabile…è una ricerca artistica che unisce diversità culturali, espressioni del presente e conoscenza del passato, in un contesto urbano individualista ma più che mai bisognoso di ritrovare espressività e respiro corale”.

Canto Antico nasce nel 2000 a Milano imponendosi prestissimo all’attenzione del pubblico con il proprio repertorio di musica popolare del Sud Italia. Composto interamente da artisti dalle origini mediterranee, Canto Antico è da subito impegnato in un’intensa attività di divulgazione della musica, delle danze e culture del Sud: i testi sono quelli della tradizione orale contadina, gli strumenti sono composti da tamburi, chitarre battenti, flauti e ciaramelle, i balli sono tarantelle nelle loro differenti declinazioni rituali e regionali.
Canto Antico si esibisce in Italia, in Europa e in America e nel 2003 è in tour a Cuba. Tra il 2004 e il 2005 aumentano le collaborazioni tra cui spiccano quelle con Officina Zoè, Mascarimirì e Nando Citarella. Il duo Illario-Di Ieso è ingaggiato per la direzione artistica di festival e rassegne milanesi, dove persegue l’intento sociale di offrire alla città nuove modalità aggregative, semplici, sane e fondate su scambi umani favoriti dalla magia del ballo e dall’energia della musica popolare del Sud.

Suoneranno: Armando Illario (voce e fisarmonica); Mauro Venezia (voce, zampogna, violino, organetto); Angelo palma (chitarra, bouzouki, battente); Simone Campa (voce, percussioni)
e Carmelo Colajanni (clarinetto, fiscaletto, armonica, marranzanu).

L’ingresso è libero.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.