Atletica leggera

Boissano: vola il giavellotto di Sara Jemai, miglior prestazione italiana nell’asta per Leonardo Scalon fotogallery

Doppietta per gli sprinter di casa Ilaria Accame e Luca Biancardi

BOISSANO ATLETICA ESTATE 2022
Sara Jemai

Boissano. Ieri, martedì 19 luglio, è andato in scena il secondo appuntamento con Boissano Atletica Estate. Pienamente rispettate le attese in una giornata densa di buoni risultati tecnici e con una elevatissima partecipazione (oltre cinquecento gli atleti in gara in rappresentanza di circa sessanta società prevalentemente del nord Italia) nonostante il caldo afoso tipico di questo particolare periodo.

La sintesi dei risultati “top” parte dal femminile e dall’ottimo 56,41 con cui la torinese Sara Jemai (in forza al CS Esercito) si impone nel giavellotto.
Velocità all’insegna di una sempre brillante Ilaria Accame (Atletica Arcobaleno): doppietta con 12.08 sui 100 e 24.65 sui 200.
Bella lotta sui 1500 con affermazione di Emma Cavallari (Trionfo Ligure) in 4.45.30 sulla olandese Nina Van Diepen (4.53.87 all’arrivo).
I 100 ostacoli se li aggiudica Anabel Vitale correndo in 14.53. seconda piazza per Francesca Gorlani (Alba Docilia) in 15.52.

In campo maschile doppio sprint vincente per Luca Biancardi: per lui 10.82 sui 100 e 21.75 sui 200, crono di ottimo livello.
I 1500 registrano l’affermazione dell’olandese Tom Hoogeboom in 3.58.35, con il promettente allievo Fidaku Santelia (Trionfo Ligure) che si migliora sino a 3.59.21.
L’alto registra la vittoria di Giovanni Longo (Atletica Asti 2.2) con la misura di 1.97.
Nel lungo vince Marco Gerola (US Milanese) con una miglior misura di 6.74.
Buon 14.20 per il novarese Bryant Emovon nel getto del peso Allievi, mentre nella gara per gli assoluti Gioele Buzzanca (Arcobaleno) scaglia l’attrezzo a 13.75.
Nel giavellotto allievi (attrezzo da 700 grammi) buon lancio di Samuele Paris (Maurina) con l’attrezzo che atterra a 45.39.

Tra i molti risultati interessanti registrati nelle categorie giovanili estrapoliamo il podio degli 80 cadetti: 9.19 per il torinese Riccardo Luderin, con il compagno di team Simon Sardi a 9.40 e l’alfiere locale Gabriele Quattropani (Atletica Ceriale San Giorgio) buon terso a 9.50.
Da sottolineare la misura di 4.20 realizzata nel salto con l’asta da Leonardo Scalon (Atletica Rivoli) che rappresenta la miglior prestazione italiana di categoria.

Clicca qui per consultare i risultati completi.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.