Incontro

Blackout elettrici, vertice in Prefettura: interventi e task force per le emergenze

Verifica sulle condizioni della rete elettrica a media e bassa tensione dopo i disagi nelle zone costiere

blackout spotorno

Savona. Vertice in Prefettura sui black put elettrici nel savonese, che hanno provocato grossi disagi e disservizi in piena stagione estiva, in particolare nelle zone costiere: vedi il caso del recente stop alla corrente elettrica nel comprensorio da Bergeggi fino a Zinola.

Incontro tra il Prefetto Enrico Gullotti, Piero Bianchi degli Affari Istituzionali Territoriali Enel, Francesco Accardi e Massimo Bazzani di E-Distribuzione, dedicato proprio alle condizioni della rete elettrica a media e bassa tensione nella provincia di Savona.

E-Distribuzione ha evidenziato che l’interruzione della fornitura di energia elettrica, che ha interessato nella serata dello scorso 16 luglio l’area di Spotorno e di altri Comuni limitrofi, è stata dovuta a una concomitanza di fattori del tutto eccezionali – tra cui l’ondata di caldo anomalo che ha investito da giorni la Liguria – che non hanno consentito l’immediata riattivazione del servizio mediante le consuete operazioni tecniche di alimentazione a distanza.

La società ha, inoltre, confermato che allo stato non si registrano criticità nel funzionamento degli impianti pur a fronte di un’accresciuta richiesta, sia per usi privati che per attività d’impresa, determinatasi nel periodo estivo.

E-Distribuzione ha, poi, illustrato in dettaglio le procedure per la gestione dei guasti che sono attivate attraverso apposite strutture operative e di intervento disponibili nell’intero arco delle 24 ore e si sono soffermati sulle ulteriori misure precauzionali approntate per assicurare la continuità del servizio in caso di eventuali situazioni di emergenza, anche ricorrendo all’impiego di dotazioni tecniche supplementari – tra cui un potente gruppo elettrogeno mobile – posizionate nella provincia.

“Sotto il profilo infrastrutturale sono, inoltre, previste una serie di importanti interventi – alcuni dei quali già in fase avanzata di esecuzione – finalizzati al potenziamento e al miglioramento della rete elettrica provinciale attraverso l’ammodernamento di alcuni dei tratti di cavidotti in uso” è emerso dall’incontro in Prefettura.

Il Prefetto si è detto soddisfatto per le rassicurazioni fornite circa la piena efficienza della rete a garanzia dei livelli del servizio, auspicando “che l’interesse generale al buon andamento complessivo del sistema si traduca sempre in comportamenti responsabili degli utenti nel segno del risparmio energetico e della tutela dell’ambiente”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.