Parterre

Andora patria della grande vela internazionale: Ruggero Tita e Giancarlo Pedote ospiti di “Porto sotto le stelle”

L’Oro olimpico di Tokyo 2020, oggi nel team di Luna Rossa, nella serata di debutto. Fra gli ospiti il presidente nazionale della FIV Francesco Ettorre, gli olimpionici Giorgio Poggi e Gianfranco Sibello

Andora, buona la prima per la rassegna “Porto sotto le stelle”

Andora. La grande vela internazionale protagonista della seconda edizione di “Porto sotto le stelle” la rassegna di incontri coorganizzata dal Comune di Andora e dall’A.M.A. nell’approdo turistico Marina Resort. Saranno Ruggero Tita, timoniere Oro Olimpico a Tokyo 2020 con la prodiera Caterina Banti e Giancarlo Pedote, navigatore oceanico in solitaria, gli ospiti rispettivamente delle serate del 16 e 30 luglio 2022. La rassegna quest’anno imbarca un nuovo amico, un narratore d’eccezione, Fabio Colivicchi, giornalista, direttore di Saily.it, collaboratore della trasmissione Rai Linea Blu e per 20 anni ufficio stampa della Federazione Italiana Vela. Al debutto della rassegna sarà presente il presidente nazionale della Federazione Italiana Vela, Francesco Ettorre. Il 20 agosto tornerà ad Andora, Davide Besana, che presenterà il diario a disegni dei suoi Cento giorni nei mari italiani, la regata realizzata in occasione dei 40 anni della sua Midva che tocca Andora prima della tappa finale di Genova.

“Gli ospiti di quest’anno incarnano perfettamente lo spirito della nostra rassegna che vuole raccontare la vita di coloro che scelgono di seguire le proprie passioni e con coraggio e determinazione danno una svolta alla loro esistenza legandola indissolubilmente al mare – spiega il presidente dell’A.M.A., avvocato Fabrizio De Nicola – Quest’anno è lo sport a essere protagonista. Davide Besana è un amico di Andora. Siamo onorati che Ruggero Tita e Giancarlo Pedote abbiano accettato il nostro invito: sono personaggi di grande valore che si sono ritagliati una pausa fra importanti impegni, appositamente per venire ad Andora ad incontrare gli appassionati e il pubblico. Siamo grati a Fabio Colivicchi, voce della vela in Italia, che ha creduto nel progetto e costruito due serate davvero uniche che saranno un viaggio affascinante per parole e immagini. Prima che sulle onde, il viaggio partirà dell’animo, dal cuore e dalle convinzioni di uomini e donne che hanno scelto di scoprire loro stessi rispettando e domando vento e mare. La squadra di Porto sotto le stelle si è allargata non solo con il giornalista Fabio Colivicchi, ma anche grazie alle attività economiche, alle strutture ricettive e turistiche che accoglieranno i nostri ospiti con l’obiettivo comune di far conoscere Andora e il suo porto”.

Debutto ufficiale, 16 luglio, alle ore 21.15, nel suggestivo salotto fra le imbarcazioni, sul molo sottoflutto del porto turistico di Andora, dove Ruggero Tita presenta il suo libro “Foil” (ed. Nutrimenti Mare) scritto con Fabio Colivicchi in cui ripercorre la formazione, i successi e i progetti dell’atleta delle Fiamme Gialle che è nel team di Luna Rossa. Interverranno alla serata il presidente della Federazione Italiana Vela, Francesco Ettorre, gli olimpionici e tecnici federali Giorgio Poggi e Gianfranco Sibello. In collegamento la prodiera Caterina Banti. La presentazione sarà accompagnata da proiezioni di video ed immagini.

Ruggero Tita e Caterina Banti hanno riportato all’Italia una medaglia d’oro nella vela dopo ben 21 anni. “Foil” è un libro di piacevole lettura che, con una prosa veloce e accattivante, propone contenuti di grande valore sia dal punto di vista sportivo che umano. E’ il racconto in soggettiva dell’evoluzione di un atleta, dall’infanzia fino a Tokyo e Luna Rossa, che ben dimostra che salire sul gradino più alto del podio Olimpico non sia un risultato fortuito, ma frutto di talento, volontà, orgoglio e determinazione guidate da una passione che però non lascia nulla al caso. La serata sarà anche l’occasione per rendere omaggio al futuro della vela che vede barche alzarsi e volare sulle onde. Una vela acrobatica di cui Tita, da sempre appassionato di sport estremi, è fra i rappresentanti nel mondo.

Ruggero Tita fabrizio nicola Caterina Banti

Il 30 luglio, sarà la volta di Giancarlo Pedote, navigatore oceanico in solitaria che, intervistato da Fabio Colivicchi, presenta ad Andora il suo libro “L’anima nell’oceano. I miei 80 giorni al Vendée Globe”( Rizzoli editore). Il Vendée Globe è un’incredibile avventura umana e sportiva: un giro del mondo che si percorre da soli, senza scalo e senza assistenza e che doppia tre capi, Capo di Buona Speranza, Capo Leeuwin, e Capo Horn. Nel libro Giancarlo Pedote racconta i suoi 80 giorni in mare, in condizioni durissime, con gli albatros, i venti e le onde come soli compagni di viaggio. Un’esperienza estrema, in cui l’uomo deve confrontarsi con le sue capacità, le sue paure e le sue emozioni, ma anche con la tecnologia, con la resistenza della sua imbarcazione, con la decisione della tattica migliore e la consapevolezza dei rischi. A bordo, con il navigatore, anche solitudine, rabbia, paura. Dentro la narrazione di questo diario di viaggio, emergono anche il racconto della preparazione, le esperienze biografiche, la ricerca delle motivazioni per affrontare la sfida, il superamento dei momenti di scoraggiamento. Il viaggio in mare diventa così paradigma del viaggio della vita e delle spinte motivazionali da trovare dentro se stessi.

Giancarlo Pedote

Il 20 agosto 2022, ore 21.15, approda con la sua Midva, attesissimo nel porto turistico di Andora, Davide Besana, skipper di grande valore, fumettista e scrittore che da sempre racconta la vela con disegni apprezzati in mostre organizzate in tutta Italia. Presenterà ad Andora il suo “Diario di bordo” realizzato nel corso della regata in solitaria “Cento giorni nei mari italiani”, che ha toccato i più importanti circoli e marine italiane partecipando a numerose competizioni di prestigio, ma anche raccogliendo ricette e raccontando persone e territori con i suoi acquarelli. Sulla Midva ha viaggiato anche il logo che Besana ha realizzato per l’A.M.A. per testimoniare la sensibilità ambientale del porto di Andora, una delle pochissime marine ad aver ottenuto al registrazione nel registro europeo Emas.

davide besana mauro demichelis

L’A.M.A. organizza la manifestazione con il sostegno di strutture locali che hanno deciso di aderire al progetto attraverso un bando, garantendo promozione e ospitalità ai protagonisti delle serate. Si tratta di OPS group, l’Hotel Lungomare, l’Hotel Moresco, l’Hotel Garden, il Ristorante Rocce di Pianamare. La libreria Squilibri sarà presente nel corso delle serate per il firmacopie.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.