Countdown

Albenga pronta al salto indietro nel tempo, dopo 3 anni torna il “Palio Storico”: si parte il 21 luglio

Sindaco Tomatis e assessore Gaia: "Albenga tornerà ad animarsi con giochi, sfide tra quartieri, spettacoli di animazione, cantine e buon cibo"

Albenga. “Questo è l’anno della ripartenza e del graduale ritorno alla normalità e Albenga tornerà finalmente ad animarsi con i tradizionali giochi con le sfide tra i quartieri, gli spettacoli di animazione, le cantine e il buon cibo”.

Così il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis ha dato il bentornato all’evento principe dell’estate ingauna, il “Palio Storico”. Dopo 3 anni con il freno a mano tirato, per le vie e i caruggi della Città delle Torri è già iniziato il countdown: mancano solo 20 giorni, infatti, alla manifestazione più attesa.

Si partirà il prossimo 21 luglio, quando Albenga compirà un autentico salto indietro nel tempo, fino al 1227, che durerà 4 giorni. L’evento tornerà con il suo format classico e un’attenzione sempre maggiore alla storicità. Protagonisti saranno: il Corteo Storico, la Pulcherrima Puella e il Palio tra i Quartieri San Giovanni, San Siro, Santa Maria e Sant’Eulalia, che si sfideranno nelle gare di tiro con l’arco, “la famiglia medievale va alla vendemmia” e il tiro alla fune. 

palio albenga 2022

E ancora: atmosfere medievali, animazioni itineranti, spettacoli di giocolieri, musici, mangiafuoco, armigeri, danze, combattimenti in armi e l’ormai tradizionale appuntamento con il “Palio dei bambini” con giochi e allestimenti dedicati in Piazza del Popolo presso l’accampamento degli Ospitalieri (Caffè Letterario “Ai Giardinetti”), dove per le 4 serate famiglie e bambini potranno godere di uno spazio a loro interamente dedicato. 

“Ringrazio a nome dell’Associazione Rievocatori Ingauni il Comune di Albenga per il contributo e il patrocinio concesso, un particolare ringraziamento allo sponsor Peirano Bevande che anche quest’anno non ha fatto mancare il proprio supporto all’evento come Gold sponsor e agli altri supporter dell’edizione 2022, Essaouira, Fastec, Coffee Storming e le Onoranze Torri Ingaune. Un appuntamento al quale non si può mancare. Abbiamo previsto diverse aree a numero chiuso e liberato molti spazi per permettere a tutti di vivere in serenità e allegria questo ormai tanto atteso ritorno”, ha dichiarato Matteo Borea, presidente dei Rievocatori Ingauni.

Matteo Borea tomatis gaia

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Tomatis: “Si tratta di un appuntamento attesissimo, non solo dai nostri concittadini, ma anche dai visitatori provenienti da vicino e da lontano. Molti prenotano le proprie ferie nel periodo del Palio proprio per partecipare a quello che, nel corso degli anni, è diventato sempre più un appuntamento imperdibile ad Albenga e in tutto il comprensorio. Quest’anno ci saranno anche tante novità e sorprese frutto del lavoro sinergico svolto in particolare dall’associazione Palio e dai quartieri veri protagonisti di questo evento. Ringrazio l’assessore Gaia e il vicesindaco Passino che hanno seguito da vicino e costantemente tutti i lavori che porteranno quest’anno a realizzare, proprio per il grande desiderio di tornare alla normalità, una delle edizioni più attese“.

palio albenga 2022 tomatis - gaia

A fare eco alle parole del primo cittadino, è stato proprio l’assessore Marta Gaia: “Tutto pronto per fare un salto indietro nel tempo e tornare al 1227. Cittadini, turisti e visitatori avranno l’opportunità di vivere l’atmosfera medievale nel meraviglioso Centro Storico ingauno così come accadeva prima della pandemia. Finalmente, dopo anni di limitazioni, torneremo a vedere le sfide tra i quartieri, i giochi di fuoco, l’animazione e gli spettacoli itineranti e molto altro. Tra le novità che voglio ricordare c’è quella della Cena Medievale che si terrà lunedì 25 luglio, subito dopo i 4 giorni del Palio, in Piazza San Michele. Quest’attesissima edizione è il risultato di un lungo lavoro portato avanti dall’Amministrazione insieme all’associazione Rievocatori Ingauni di cui i Quartieri fanno parte e Mway Communication & Events che ringrazio per la collaborazione. Ringrazio inoltre tutti gli sponsor della stagione estiva per il loro prezioso contributo”.

palio albenga 2022 tomatis - gaia

Format classico, dunque, ma anche molte novità e attrazioni presenti nei vari quartieri del centro storico. Andiamole a scoprire.

NEL QUARTIERE SAN SIRO

Si troverà uno spaccato di vita quotidiana, la “taberna degli armigeri”, un museo all’aperto, con esposizione di un ampio e variegato arsenale del combattente, mostrando le differenze che intercorrevano tra il fante e il cavaliere. Si darà prova dei diversi utilizzi delle armi, delle tecniche di combattimento e duelli come sono esposti negli antichi trattati di scherma, coinvolgendo gli spettatori. Verrà montata una tenda storica con un’area espositiva dedicata alla tessitura con telaio a tavolette e telaio verticale, presso cui i visitatori potranno assistere in diretta alla nascita di fettucce, passamanerie, nastri ed intrecci colorati attraverso la creazione e l’elaborazione delle trame realizzate a telaio, riproponendo una sorta di mercato. 

NEL QUARTIERE SAN GIOVANNI (e Piazza dei Leoni)

Si troveranno i figuranti e la realizzazione di uno spaccato di vita quotidiana riproponendo vari momenti rievocativi, la “Locanda del Cavalier SANCTI JOANNES” con la rievocazione di antichi giochi storici da tavolo meticolosamente ricostruiti e il coinvolgimento di spettatori per sfidarsi nelle gare di gioco. Saranno altresì allestiti e rievocati vari antichi mestieri fra i quali lo speziale e il barbiere, il cuoiaio, il calzolaio e il bottaro. Saranno presenti la sarta e la tessitrice, con dimostrazione e realizzazione di passamanerie e fettucce con l’utilizzo del telaio a tavoletta. Verrà effettuata la dimostrazione di come veniva lavorata la lana e il suo trattamento seguendo tutti i passaggi: dalla forma grezza, appena tosata, per poi assistere alla pulizia e alla cardatura, alla filatura fino ad arrivare alla realizzazione di rotoli e fili di lana. Nelle giornate di sabato 23 e domenica 24 il Quartiere in festa avrà come ospite visitatore il Marchese Del Monferrato con il suo destriero HORUS, per quell’occasione verrà allestito un banco rievocativo di finimenti, armature e armi. 

NEL QUARTIERE SANTA MARIA

Si troverà uno spaccato di vita quotidiana riproponendo varie situazioni, con un’animazione didattica relativa alle mense e alle cucine del Medioevo, verranno montati uno o più velari storici, sotto cui verrà ricostruita l’esposizione didattica di una tavola del XIII secolo. Mostreremo così quali pietanze e quali cibi erano consumati e presenti nelle tavole del Medioevo, unitamente ai diversi accessori che caratterizzavano la mensa del Popolano e del Signore, con tutte le vistose differenze che intercorrono tra la cucina moderna e la cucina del Medioevo. Il Quartiere sarà allestito, accanto alla propria Taberna, con una serie di tavoli, disponendo su di ognuno una differente attività: stoviglie e posate, spezie, alcolici, fuoco e paiolo, etc. Saranno rievocati alcuni mestieri tra i quali: il venditore di granaglie, il mugnaio, il cestaio, la mescita del vino e il tintore di lana (fase finale della lavorazione). 

NEL QUARTIERE SANT’EULALIA

Si troverà un’area di intrattenimento e di ricostruzione di un piccolo mercato in Piazza Trincheri, con la realizzazione di alcuni banchi ed altri che interverranno dall’esterno a sostegno di questa proposta, da noi selezionati e con un precisa logica di abbinamento rispetto a quanto già realizzato lo scorso anno (banco tessuti e banco frutta e verdura fresca). L’obiettivo è quello di dare nuova vita a scene quotidiane del passato in un giorno di mercato, laddove, anche i figuranti coinvolti nel corteo storico, una volta terminato, si andranno ad unire a quelli del mercato, inscenando vere e propri momenti di vita ordinaria. 

ARTISTI, MERCATO, TABERNE E GRAN BANCHETTO MEDIEVALE

Accompagnano le cinque serate gli artisti: Sonagli di Tagatam, Compagnia del Coniglio, Milfo Lo Buffon Giullare e Leo Gobbo, Il Paggio dei Clerici Vagantes, Il mondo delle Ali, Pierpaolo Pederzini, Ianna Tampé, Folet de la Marga, I tamburini del Podestà.

Presenti anche tanti eventi collegati alla Rievocazione. Un appuntamento culturale con presentazione e dibattito sull’argomento “Medioevo” e la presentazione del volume: “Rievocare” con alcuni degli autori responsabili: Federico Marangoni, Sara Paci Piccolo e il contributo degli storici Daniele Calcagno, Marina Cavana e la mostra fotografica “Sguardi sul Palio. I fotografi del Circolo San Giorgio Bfi-IlFiap” allestita a Palazzo Oddo, organizzata e curata dal Circolo Fotografico San Giorgio e Mway Communication & Events.

E ancora in piazza IV Novembre il nuovo mercato medievale con mercanti e artigiani medievali provenienti da tutta Italia e angoli dedicati alla didattica e laboratori. 

Tante anche le offerte culinarie presenti, dai ristoranti del centro, alle taberne straordinarie, all’area food truck all’esterno delle mura. 

Grande chiusura, lunedì sera 25 luglio, con il Gran Banchetto Medievale in Piazza San Michele. Una vera cena con menù dedicato dove si potrà rivivere l’atmosfera di corte comodamente seduti con spettacoli unici che accompagneranno tutta la serata. I biglietti sono in vendita sul sito e le informazioni disponibili sui canali social. 

LA “SFILATA DEL PRIMO LUGLIO”

Nella serata odierna (primo luglio) ci sarà già un primo assaggio di atmosfera rievocativa: a partire dalle 20.30, dal Seminario Vescovile al mare, partirà la “Sfilata del 1 luglio” dedicata al “Luglio Ingauno”, aperta dal vincitore del concorso del bando per lo stendardo Palio 2022 realizzato da Luca Immordino, studente del liceo artistico di Albenga. 

INFO & PARTNERS

Tutte le informazioni e il programma dettagliato sono disponibili sul sito www.paliostoricoalbenga.it e www.rievocatoriingauni.it e www.scoprialbenga.it e sui canali social ufficiali dell’evento @paliostoricoalbenga (Facebook – Instagram) 

Il “Palio Storico di Albenga” è organizzato: dal Comune di Albenga, dall’A.P.S. Rievocatori Ingauni, Quartiere San Giovanni, Quartiere San Siro, Quartiere Sant’Eulalia e Quartiere Santa Maria, l’agenzia Mway Communication & Events e il Caffè Letterario Ai Giardinetti. 

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.