Goal

Savona, il consiglio comunale approva richiesta di uscita dal piano di riequilibrio

I consiglieri Meles e Orsi hanno espresso preoccupazione per la diffida di Ata e la richiesta di 1 milione e 800mila euro. Auxilia: "Se saranno dovuti, ribalteremo il debito sui contribuenti nel Pef Tari"

Piazza Sisto Savona Comune savona Palazzo Sisto Savona

Savona. “Oggi è un momento importante. La chiusura del piano di riequilibrio avviene nella metà del tempo. Si sono effettuati tagli per il doppio del necessario. Questo può avere un pro e un contro”. Lo ha detto il sindaco Marco Russo in occasione del passaggio in consiglio comunale della delibera per la richiesta della fuoriuscita dal piano di riequilibrio.

Il consiglio comunale ha approvato la delibera con 6 astenuti e 25 favorevoli. Il piano di riequilibrio era stato varato nel 2016 in seguito al pesante dissesto finanziario nel quale si era trovato il Comune di Savona. Nei piani dell’allora assessore al Bilancio Silvano Montaldo avrebbe dovuto durare 10 anni. I numeri degli ultimi bilanci, però, hanno permesso di ripianare il disavanzo più in fretta.

Il sindaco ha ricordato che il bilancio del 2022 risente ancora in parte del piano di riequilibrio: il primo bilancio “libero” sarà quello del 2023.

Perplessità da alcuni consiglieri di minoranza. I consiglieri Fabio Orsi e Manuel Meles esprimono preoccupazione in vista della certificazione della fuoriuscita da parte della Corte dei Conti dal piano di riequilibrio in merito a debiti nei confronti di Ata (chiede al Comune 1 milione e 800 mila euro per  la discarica di Cima Montà) e della Regione.

“Per gli equilibri di bilancio non c’è nessun rischio. Se si dovessero dare 1 milioni e 800 mila euro si ribalterà il debito sui contribuenti Tari“, ha rassicurato l’assessore al bilancio Silvio Auxilia. E riferisce ancora: “Regione Liguria ha 4 miliardi di residui attivi non riscossi. Il procuratore generale della Corte dei Corti ha sollecitato la Regione a effettuare un accertamento straordinario dei residui”.

I consiglieri di minoranza Daniela Giacardi e Ileana Romagnoli sottolineano la necessità di “non tornare indietro e non fare gli errori del passato”.

leggi anche
Consiglio comunale Savona consiglio comunale
Azione
Savona, il Pd: “In consiglio minoranza vota contro decisioni senza colore politico ma che incidono sulla vita dei cittadini”
Piazza Sisto Savona Comune savona Palazzo Sisto Savona
Contrario
Diffida Comune-Ata, Calabria (Lega): “Rischio aumento tari? 1,7 milioni dovevano essere a bilancio”
Comune Savona Comune palazzo Sisto
Ufficialità
Savona, il Comune esce dal piano di riequilibrio con quattro anni d’anticipo. Russo: “Grande notizia”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.