Driiii!

Ultimo giorno di scuola negli istituti savonesi: gavettoni, abbracci e qualche lacrima

Le immagini dal liceo Calasanzio di Carcare, dal Patetta di Cairo Montenotte e dal Chiabrera-Martini di Savona

Savona. Ultimo giorno di scuola negli istituti di ogni ordine e grado di tutta la provincia di Savona. Come sempre in questi casi, l’ultimo “suono della campanella” è stato accompagnato da una grande festa.

Tanti abbracci, qualche lacrima, cori da stadio e gli immancabili gavettoni d’acqua (scagliati a volte con mira precisa a volte “nel mucchio” tra la folla) hanno caratterizzato la fine dell’anno scolastico di centinaia di studenti.

La nostra redazione ha seguito da vicino la fine delle lezioni al liceo Calasanzio di Carcare, al Patetta di Cairo Montenotte e al Chiabrera-Martini di Savona. Cambiano le zone, ma la festa è sempre festa.

Stefano Satta, rappresentante d’istituto del liceo Chiabrera-Martini, ha espresso anche a nome dei suoi compagni e di tutti gli studenti la sensazione del momento. Per tanti, infatti, oggi è stato l’ultimo giorno di scuola superiore: “Non ho ancora realizzato che questo è stato l’ultimo giorno in questa scuola, dove ho passato cinque anni fantastici della mia vita. Specie gli ultimi due, durante i quali ho ricoperto il ruolo di rappresentante d’istituto e di rappresentante della Consulta. Sono stato molto dentro la scuola, ho lavorato per i ragazzi”.

E sulla festa di oggi: “Oggi è uscita una festa incredibile, i ragazzi si sono divertiti, abbiamo cantato ‘Notte prima degli esami’ e abbiamo condiviso un momento di unità; quell’unità che ci viene riconosciuta anche a livello scolastico. Personalmente ho lasciato qui un pezzo di cuore. Ora ci sono gli esami, quindi metteremo la testa lì e allo studio”.

Già, la maturità: “Ho l’impressione che la seconda prova sarà a livello della preparazione dei ragazzi. Gli ultimi due anni sono stati molto complicati, quindi servirà un impegno notevole”.

Ad oggi sono 2.169 i maturandi che dovranno sostenere la temuta prova nel savonese, 12.142 in tutta la Liguria. Per la scuola secondaria di secondo grado la sessione d’esame inizierà il 22 giugno alle 8.30, con la prima prova scritta di italiano, predisposta su base nazionale; il 23 giugno si svolgerà la seconda prova scritta, diversa per ciascun indirizzo, che riguarderà una disciplina tra quelle caratterizzanti il percorso di studi.

Quest’anno la prova sarà predisposta dai singoli istituti, che potranno così tenere conto di quanto effettivamente svolto dai ragazzi durante l’anno scolastico, anche in considerazione dell’emergenza pandemica.

In questi giorni, il Ministero sarà al fianco degli studenti con una serie di attività social e interventi di esperti che daranno consigli e ripercorreranno, insieme ai ragazzi e ai docenti, le modalità di svolgimento dell’esame. Sarà possibile seguire il racconto della Maturità anche attraverso i social con gli hashtag #MImaturo #Esamidistato2022 #Maturità2022.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.