Polemica

Luca Bizzarri voce dei podcast di Autostrade, rabbia dei familiari delle vittime del Morandi

"La scelta di un genovese forse studiata a tavolino per minimizzare l'indignazione" dice Egle Possetti. Bizzarri non commenta ma risponde in privato alla presidente del comitato

Generico giugno 2022

Genova. “La coerenza non è di questo paese, non è nel dna nazionale, non è nelle scelte di chi serviva lo stato con compiti rilevanti e molto delicati e passa ad essere un top manager di società private, la coerenza non è neanche nelle parole di un attore comico, che riveste anche ruolo istituzionale nella città di Genova, che il giorno dopo la tragedia, essendo genovese, come tanti suoi concittadini si dichiarò indignato”.

Così Egle Possetti, presidente del comitato ricordo Vittime del Morandi, commenta duramente, in una nota, la decisione di Luca Bizzarri, attore e presidente (in scadenza di mandato) della fondazione Palazzo Ducale di Genova, di prestare la propria voce – così come il suo collega nel duo Luca e Paolo, Paolo Kessisoglu – per i podcast di un progetto voluto da Autostrade per l’Italia per raccontare le meraviglie del Paese, progetto chiamato “Wonders”, una sorta di piattaforma del viaggiatore per “scoprire l’Italia delle meraviglie”.

Anche sui social network non sono poche le persone che hanno condiviso pareri negativi, delusi, per la decisione di Bizzarri di prestarsi a questo tipo di lavoro ma sicuramente il messaggio di Possetti ha un altro peso specifico.

Egle Possetti ricorda che nell’agosto 2018 fu proprio Bizzarri a commentare duramente quando accaduto con il crollo del ponte sul Polcevera attraverso le parole “Nessuno pagherà…” a sottolineare la presa di posizione dell’attore genovese.

Ma Possetti rileva anche che “a quasi quattro anni di distanza dalla tragedia” sia in atto “una grandiosa campagna di rinnovamento della società, con un nuovo Ad, ora con nuovi soci, con la famiglia ex principale azionista che esce a tasche piene con i soldi degli italiani”.

Per la presidente del comitato Ricordo vittime ponte Morandi c’è di più. “La scelta, da parte di Aspi, di un genovese non è casuale e forse studiata a tavolino per minimizzare, per allontanare l’indignazione” continua Possetti, che conclude: Le chiedo scusa Luca se le sue motivazioni hanno fondamenti di altro spessore, quello che percepiamo ora ci permetta di dire che ci delude”.

No comment da parte del diretto interessato che però avrebbe risposto privatamente e personalmente proprio a Egle Possetti. Sarà lei, se lo riterrà, a rendere noto il contenuto del messaggio.

Nella veste di doppiatore Luca Bizzarri ha recentemente lavorato a un’altra produzione che non è passata inosservata. E’ sua la voce del personaggio interpretato da Vlodymyr Zelensky nella serie tv che ha preceduto la sua ascesa in politica, Servant of the people, in cui interpreta un insegnante di liceo che per caso diventa presidente dell’Ucraina.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.