In aula

Inchiesta Tirreno Power, l’azienda: “Sentire che il sequestro ha fatto piacere alla società ha sbalordito l’aula”

"E' ritornato alla mente il dramma sociale e economico esploso quel marzo del 2014"

Tirreno Power

Savona. “Sbalorditiva dichiarazione della consulente dell’’accusa, Roberta Pera, oggi nell’’aula del Tribunale di Savona nell’ambito del processo Tirreno Power“. A dirlo dopo l’udienza di stamattina è Tirreno Power.

“Nella sua ricostruzione dei fatti – spiegano – ha affermato che “il sequestro ha fatto piacere alla società” frase che ha lasciato sbalordita l’’aula e che ha fatto ritornare alla mente il dramma sociale e economico esploso quel marzo del 2014. Le risposte della consulente sugli investimenti di Tirreno Power, in particolare in ambito ambientale, hanno portato alla luce la forte carenza di conoscenze dei procedimenti autorizzativi e delle dinamiche industriali”.

“Un esempio evidente, le dichiarazioni sullo sviluppo del progetto di VL6 che Roberta Pera non ha saputo mettere in relazione al rilascio della autorizzazioni, oppure la copertura del carbonile che aveva frainteso essere stata indicata fin dal lontano 2001, mentre la prescrizione era del 2012 e l’autorizzazione a costruire solo del dicembre 2014 a gruppi ormai fermi”, hanno proseguito.

“Al suo primo processo per reato di disastro ambientale la consulente ha dimostrato di aver svolto una analisi degli investimenti basata su dati parziali e di non avere nemmeno provato a verificare le proprie tesi con appropriate richieste documentali. Una deposizione che tiene aperta la finestra su una visione ideologica dei fatti, visione che ha percorso molte delle deposizioni dei consulenti dell’accusa”, hanno concluso dall’azienda.

leggi anche
Tirreno Power
Controesame
Processo Tirreno Power, consulente Pera: “Tra 2004 e 2009 distribuiti 428 mln di utili, avrebbero consentito di realizzare il carbonile”
Tirreno Power
Replica
Tirreno Power, Uniti per la Salute: “Indagine epidemiologica non necessaria? Allibiti, per fortuna lo decide la Magistratura”
tirreno power nuova
Udienza
Tirreno Power, il prof. Fruttuoso: “Inquinamento sempre stato basso, non necessaria indagine epidemiologica”
Tirreno Power
In aula
Inchiesta Tirreno Power, l’azienda: “Costanti confronti con organi di controllo e verifiche sulle emissioni”
Tirreno Power
Lo specialista
Processo Tirreno Power, ascoltato il professor Maestrelli. Azienda: “Discussi effetti dell’inquinamento generale non della centrale”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.