Riorganizzazione

Borgio, Cordiale e Castiglione illustrano la società: “Ancora il DS e poi siamo completi”

Le due figure rossoblù hanno trattato argomenti di programmazione tra Prima Squadra e Settore Giovanile. Il tandem Ponte-Pascarella è una scommessa di Fabio Cordiale

Generico giugno 2022

Borgio Verezzi. A fine giugno si è nel bel mezzo della fase di programmazione per la stagione successiva: che sia un passato gioioso oppure deludente, c’è sempre la necessità di ripartire e, se necessario, cambiare.

Il Borgio lo ha fatto, anzi, ha messo in atto una specie di rivoluzione tra gli organi societari.

L’organigramma, infatti, è così composto:

Presidente: Marco Pizzorno

Vice presidente: Luisa Pennino

Direttore Generale: Pino Castiglione

Responsabile della Prima Squadra e segretaria: Elena Orlandini

Tesoriera: Grazia Campana

Direttore Responsabile del Settore Giovanile: Fabio Vignaroli

Responsabile tecnico del Settore Giovanile: Sole Lanteri

Direttore Sportivo del Settore Giovanile: Michele Pulino

Responsabile delle attività motorie del Settore Giovanile: Maria Ghilino

Consigliere: Aurora e Ginevra Cordiale

A proposito: e Fabio Cordiale?

picture

Con il nuovo tandem in panchina composto da Alessio Ponte e Davide Pascarella, Cordiale ha assunto funzioni gestionali diventando una parte attiva della nuova proprietà rossoblù.

Delle mosse ritenute necessarie per la crescita del progetto Borgio: “Sono cambiate un po’ di cose in società, che è completamente diversa da com’era prima: la proprietà è composta dal presidente Marco Pizzorno, Elena Orlandini, Grazia Campana e il sottoscritto. Io continuerò ad occuparmi della Prima Squadra assieme ad Elena e, una novità di questa stagione, a Pino Castiglione: una persona preparata e di Borgio, ci darà una grande mano svolgendo un ruolo di estrema importanza. Stiamo ancora cercando una figura importante che possa fare il Direttore Sportivo, col l’obiettivo di completare l’opera e creare una rosa competitiva per essere protagonisti nel prossimo campionato”.

Non solo la Prima Squadra tuttavia meriterà di attenzioni particolari: Vogliamo avere un settore giovanile importante ripartendo dall’ottimo percorso di quest’anno, grazie al lavoro di Vignaroli, Lanteri e Pulino che sono persone preparatissime, sanno il fatto loro. Arriveranno dei nuovi allenatori, ma poi questo eventualmente lo comunicheranno loro: la crescita dei bambini del Borgio è in ottime mani“.

In panchina, come detto, andranno il suo ex vice e uno dei senatori de gruppo squadra: “Mi prendo la responsabilità di questa scelta, da me voluta sin dal primo momento. Entrambi sono da tanti anni nel calcio: Alessio è più tecnico, mentre Davide è più un uomo spogliatoio. Due persone del genere vanno a compensarsi, quindi sono convinto che sia la soluzione migliore che potessimo prendere”.

Pino Castiglione, l’uomo in più

Nessuna descrizione disponibile.

La sua figura è una novità assoluta all’interno della società, che punta ancora a ricoprire il tassello del DS.

Tuttavia l’arrivo di Castiglione ha portato esperienza gestionale e stabilità, unita al senso d’appartenenza locale: Già lo scorso anno Fabio ha provato a coinvolgermi per entrare in società, ma ho preferito temporeggiare. Adesso con il nuovo sodalizio sono contento di essermi lasciato convincere stavolta: sono nato e cresciuto a Borgio, lavoro qui e fare dare una mano alla società fa sempre piacere”.

Il futuro è ricco di lavoro per i rossoblù: Progetti ce ne sono, c’è l’ambizione mia e della società di fare qualcosa di importante. Siamo un cantiere a cielo aperto, ci stiamo dando da fare per formare la Prima Squadra, con uno staff parzialmente rinnovato con persone d’esperienza e soprattutto capaci. Sembra che tutto funzioni all’unisono, tireremo le somme a fine stagione quando sapremo quanto avremo prodotto”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.