Strumento

Borghetto, a Palazzo Pietracaprina un incontro sulla “Disability Card”

Si terrà questa sera alle 20.30 ed è stato organizzato dalla lista “Borghetto C'è - Canepa Sindaco”

Disability Card

Borghetto Santo Spirito. “Disability Card, per un paese accessibile e inclusivo” è il titolo dell’incontro che si terrà questa sera alle 20.30 a Palazzo Pietracaprina a Borghetto Santo Spirito e organizzato dalla lista “Borghetto C’è – Canepa Sindaco”.

Durante la serata interverranno: l’onorevole Sara Foscolo, membro della 12^ commissione parlamentare affari sociali; Brunello Brunetto, consigliere regionale e presidente della commissione sanità; Federica Calabrese, pedagogista e terapista dell’età evolutiva, autrice del libro “La storia di Tommy”.

Oltre a numerosi rappresentanti di associazioni legate al mondo della disabilità, sarà presente anche Santino di Gangi, membro della Consulta Handicap di Regione Liguria e referente per la provincia di Savona.

Come si legge sul sito di Inps, la “Carta europea della disabilità, denominata Disability Card, è una tessera che permette l’identificazione dei soggetti con disabilità e l’accesso a servizi e benefici, in un contesto di reciprocità con gli altri Paesi dell’Unione europea. Lo scopo è quello di contribuire alla piena inclusione delle persone con disabilità nella vita sociale delle comunità. Si colloca tra le misure adottate su base volontaria dagli Stati membri dell’Unione europea per il raggiungimento di obiettivi strategici 2010-2020 in materia di disabilità”.

“La Disability Card è uno strumento messo a disposizione delle persone con disabilità per agevolarle nel conseguimento di benefici, supporti e opportunità utili alla promozione dei propri diritti. Permette l’accesso a servizi gratuiti o a costo ridotto in materia di trasporti, cultura e tempo libero sul territorio nazionale e in altri Paesi dell’Unione europea. I titolari possono ottenere le agevolazioni previste esibendo la Carta europea della disabilità, senza ulteriori formalità o richieste da parte di amministrazioni dello Stato o dei soggetti pubblici e privati, che hanno sottoscritto apposite convenzioni”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.