Priorità

ANP – CIA Savona: “Pensioni minime inferiori al reddito di cittadinanza, ingiustizia da sanare”

ANP - Pensionati CIA verso l’assemblea provinciale: rinnovo degli organi per l’associazione savonese

pensionati Cia

Garlenda. Giovedì 30 giugno, preso l’agriturismo “Le Serrette” di Garlenda, si parlerà di pensioni e di diritti della terza età durante l’assemblea elettiva dell’ANP della CIA di Savona.
Molteplici le iniziative recenti dell’associazione, tra le quali spicca la raccolta di firme per l’aumento delle pensioni dei coltivatori che dovrebbero essere adeguate perlomeno al “reddito di cittadinanza”, per motivi di equità sociale.

“E’ paradossale che persone anziane bisognose di cura che hanno lavorato oltre 35 anni, e a volte oltre 50, riscuotano un assegno mensile inferiore a quello di un giovane chi è inoccupato. E’ profondamente ingiusto” dichiara Giorgio Brunengo, direttore del patronato INAC di Savona.

Il tema delle pensioni, specie quelle minime, e le attuali conseguenze sui rincari che mettono a rischio il potere di acquisto, ma anche gli interventi sulla sanità, i servizi alla persona e la non-autosufficienza restano le piattaforme di azione nel programma dell’ANP.

L’assemblea sarà occasione per ringraziare il lavoro svolto per molti anni nel ruolo di presidente da Benito Lagorio, che ha saputo promuovere varie attività sociali e creare aggregazione tra i soci: soggiorni estivi, visite guidate, gite in Italia e all’estero, un’attività continuativa sostenuta dalla sua passione, disponibilità e impegno.

Alla conclusione è previsto un riconoscimento ai soci ultranovantenni, storicamente aderenti all’Alleanza dei Contadini prima, alla Confederazione Italiana Coltivatori poi e, infine, alla Confederazione Italiana Agricoltori di Savona.

L’assemblea si svolgerà con il seguente ordine del giorno:
1) Introduzione del presidente provinciale CIA Savona Gagliolo Sandro
2) Elezione del presidente ANP CIA Savona
3) Intervento del neo eletto presidente ANP Savona
4)Intervento del presidente ANP Liguria Cassini Giancarlo
5) Assegnazione attestati di benemerenza a pensionati.

“La questione delle pensioni è cruciale considerando l’attuale situazione inflazionistica e la perdita di ulteriore potere d’acquisto – afferma il presidente provinciale Sandro Gagliolo -. La funzione dei nostri pensionati resta essenziale per tutto il settore agricolo e le sue filiere, e non solo sotto il profilo sindacale, in quanto altro elemento caratterizzante l’associazione è l’organizzazione di iniziative sociali, culturali e di svago per gli iscritti che, finalmente, dopo il Covid stanno per tornare” conclude.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.