Il commento

Annullamento concerto Gazzè, minoranza attacca il Comune: “Che brutta figura. Attendere i pareri tecnici prima di vantarsi tanto”

"Dopo il noto flop del concerto di Jovanotti sul lungomare di Albenga, arriva l’ennesima pagliacciata della maggioranza"

Foto tratta dalla pagina Facebook di Max Gazzè

Albenga. “Dopo Jovanotti e Max Gazzè ad Albenga arriveranno i Queen e, udite bene, per quella serata risorgerà il grande Freddy per cantare tutto il repertorio”. Con questa battuta ironica Diego Distilo attacca l’amministrazione ingauna, in occasione dell’annullamento del concerto di Max Gazzè a 24 ore dallo spettacolo che era previsto nella giornata odierna. Il “salto” di programma non è passato inosservato anche dal resto della minoranza ingauna.

“Ad Albenga tutto è possibile, ormai possiamo annunciare qualsiasi artista, tanto non arriverà, allora esageriamo – prosegue Distilo -. Ormai è sotto gli occhi di tutti cosa accade ad Albenga con un’amministrazione che punta tutto sugli eventi, spendendo migliaia e migliaia di euro, ma ogni qualvolta che annunciano un big c’è sempre un problema. Era successo con Jovanotti, che si farà a Villanova, ora con Max Gazzè annunciando il giorno prima dell’evento che l’artista non ci sarà per problemi tecnici. Che brutta figura”.

“Sarebbe stato meglio non dire nulla e attendere tutti i pareri tecnici prima di vantarsi tanto – aggiunge Distilo -. Io credo che dopo questa pessima figura l’amministrazione invece di giustificarsi dicendo ‘Non è colpa nostra’ dovrebbe avere l’umiltà di chiedere scusa a tutta la città facendo capire che non sanno proprio come si amministra. Per fortuna che le serata al mare saranno animate da altri artisti tra i quali una bravissima cantante ingauna, Roberta Monterosso. Per il resto stendiamo un velo pietoso per chi tanto si vanta di organizzare eventi” conclude.

Non si è fatto attendere anche il commento dei consiglieri comunali di Lega e Forza Italia: “Dopo il noto flop del concerto di Jovanotti sul lungomare di Albenga, arriva l’ennesima pagliacciata della maggioranza al governo del nostro Comune – esprimono i capigruppo Cristina Porro (Lega) e Eraldo Ciangherotti (FI) -. Nonostante gli sforzi degli uffici comunali e dei tecnici per soddisfare le richieste più strampalate del duo Passino-Gaia, i nostri due assessori agli eventi (uno evidentemente era insufficiente) si dimostrano, una volta di più, incapaci di mantenere gli impegni: il concerto di Max Gazzè, nell’Albenga meta di grandi eventi, è stato annullato, forse solo rinviato a data da destinarsi. Pare per il numero ridotto di biglietti venduti”.

“Chi risarcirà ora le centinaia di appassionati che si sono affrettati ad acquistarne il biglietto, vittime della scarsa propaganda di Passino-Gaia? Ma, soprattutto, chi risarcirà il danno all’immagine della città di Albenga, così gravemente deturpata dalla figuraccia che è costretta a subire a causa dell’incapacità del famigerato duo? – continuano -. Se non fosse una vicenda tristissima, che denota presappochismo, impreparazione e dilettantismo, ci sarebbe da gioire per la pochezza dei due: è noto a tutti in città che Passino e Gaia abbiano a tutti i costi voluto organizzare un concerto in concorrenza con lo spettacolo di Jovanotti, calendarizzato a breve nel Comune di Villanova, per fare uno sgambetto al sindaco Tomatis, ma (scherzo del destino) a terra sono finiti proprio loro, come in un film comico di Stanlio e Ollio”.

“Dopo aver reso il centro storico di Albenga una ‘cloaca’ a cielo aperto, ora gli assessori agli eventi provano a fare altrettanto anche nella zona mare: si vede che è questo il loro concetto di turismo e di divertimento. Vista la gravità dei fatti, ci aspettiamo ora che i due assessori prima di tutto chiedano scusa pubblicamente a tutta la città e subito dopo provvedano a rescindere il contratto con la ditta incaricata del concerto, oppure, se sono incapaci anche di questa semplice azione, si dimettano e tornino a fare il loro lavoro, se ne hanno uno. E invece, chissà quale strategia staranno studiando per scaricarsi la responsabilità di dosso. Albenga merita ben altro che assessori improvvisati e improvvisatori, giocolieri e clown” concludono Porro e Ciangherotti.

leggi anche
Foto tratta dalla pagina Facebook di Max Gazzè
A 24h dall'evento
Rinviato a data da destinarsi il concerto di Max Gazzè ad Albenga: “Problemi tecnici”
discoteca
Ready?
Tanti eventi questo weekend nel savonese: grande intrattenimento con Donatella Rettore, Gianluigi Nuzzi e il Festival della Lavanda

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.