Consiglio regionale

Vado Ligure, pressing dalla Regione: “Accelerare sulla realizzazione del casello di Bossarino”

Interrogazione del consigliere Roberto Arboscello e la risposta dell'assessore Giacomo Giampedrone

casello bossarino

Vado Ligure. Il consigliere regionale Roberto Arboscello (Pd-Articolo Uno) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta da tutto il gruppo, in cui ha chiesto alla giunta gli sviluppi oppure eventuali ostacoli dell’iter autorizzativo per realizzare il casello autostradale a Bossarino (Vado Ligure).

Il consigliere ha rilevato che nel novembre 2020 era stato comunicato che il progetto era stato approvato e che i lavori avrebbero potuto partire nel 2021, ma che gli interventi di consolidamento e adeguamento della strada non sono mai iniziati.

“Il casello di Bossarino per i mezzi pesanti è un’opera strategica prevista nell’accordo di programma tra le misure complementari e compensative alla realizzazione della Piattaforma Vado Gateway nel territorio vadese – ha affermato lo stesso Arboscello -. La mancata realizzazione di questa uscita autostradale e il contestuale aumento dei traffici portuali collegati alla Piattaforma di Vado rendono insostenibile il traffico pesante nella zona, che si riversa ovviamente sulla viabilità ordinaria, in particolare sulla strada di scorrimento veloce che va al casello di Savona fino al porto, con importanti ripercussioni sulla qualità della vita dei cittadini e sul comparto turistico”.

“Per questo ho chiesto e ottenuto da Regione Liguria che si parte attiva nei confronti del gestore della rete autostradale affinché quest’opera venga realizzata nel minor tempo possibile”.

“La realizzazione della piattaforma, per i vadesi e il comprensorio, ha portato benefici occupazionali ed economici, ma è necessario ora limitare al più presto i disagi accessori e dare seguito all’accordo che prevedeva misure compensative ben definite.
Recentemente, anche il Ministero per i beni e le attività culturali ha dato parere favorevole, ora è necessario che tutte le amministrazioni e gli enti coinvolti condividano il percorso per velocizzare una volta per tutte l’iter di realizzazione” conclude Arboscello.

L’assessore alle infrastrutture Giacomo Giampedrone ha illustrato le novità sullo stato della concessione autostradale della tratta e ha ribadito che l’intervento è fondamentale e che, dunque, resta fra le emergenze che la Regione intende porre al nuovo concessionario: questa priorità sarà ribadita dalla Regione nel primo tavolo tecnico disponibile.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.