Dispiacere

Savona, dopo 30 anni chiude il ristorante Vecchio Borgo: “Qui sono diventata mamma. I costi di gestione troppo alti”

Rosy, la proprietaria: "Al momento non è possibile andare avanti. Domenica una pizzata per ringraziare la clientela che mi è sempre stata vicina"

vecchio borgo ristorante

Savona. Dopo 30 anni di attività il ristorante Vecchio Borgo di via Nizza nel quartiere savonese di Zinola chiude i battenti. “E’ diventata una situazione insostenibile” spiega Rosy, la proprietaria che, all’interno del locale, ha praticamente trascorso una vita dall’apertura avvenuta quando aveva appena 26 anni.

Qui dentro sono cresciuta personalmente e sono diventata madre, ma al momento non è possibile andare avanti – aggiunge -. Sono troppo alti i costi di gestione dell’attività, tra affitto e rincari. E poi ovviamente il Covid ha dato la mazzata finale“.

“Piuttosto che diminuire la qualità dell’offerta di ristorazione preferisco abbassare la serranda – tiene a dire Rosy -. E’ una scelta sofferta, ma non posso fare diversamente“. Nella voce l’emozione: “I trent’anni che ho trascorso in questo locale sono stati meravigliosi. Meravigliosa è stata anche la clientela che ho avuto, che mi è vicina anche ora e lo manifesta con i tanti messaggi che mi sono arrivati dopo la scoperta della chiusura. Domenica 22 maggio ho organizzato una pizzata per ringraziare tutti” informa ancora.

Questo però non è un addio: “Il mio obiettivo è quello di trovare un altro locale che potrà ospitare un ‘nuovo’ Vecchio Borgo a Savona – rivela la titolare -. Sto cercando delle buone proposte: l’idea è quella di trovare un locale più piccolo e uno spazio esterno maggiore a prezzi accessibili. Spero che questo avvenga presto e che il mio sogno non finisca così”.

 

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.