Fondi

Rigenerazione urbana, presentato ad Andora il nuovo bando regionale. Scajola: “Finalmente ponente protagonista”

Porterà sul territorio ligure circa 5 milioni e 300 mila euro: 51 i progetti finanziati nell'ultimo anno, di cui la metà nel savonese e nell'imperiese

Andora. Presentato oggi, dall’assessore regionale all’Urbanistica Marco Scajola, il nuovo bando di Rigenerazione Urbana ai Comuni delle province di Imperia e Savona: oltre 150 i presenti tra sindaci e assessori del territorio che hanno seguito l’incontro in loco o tramite videoconferenza.

Gli interventi, che potranno riguardare aree urbane ed extra-urbane, edifici pubblici o aperti al pubblico, potranno essere proposti dai singoli Comuni o in forma associata. Le risorse disponibili sono di 5 milioni 263 mila e 800 euro, disponibili sulla Legge145/2018. Il contributo massimo ammissibile è 200 mila euro per i Comuni con popolazione inferiore 10 mila abitanti e 300 mila euro per i Comuni con popolazione superiore a 10 mila abitanti.

E’ previsto un ulteriore contributo, per un massimo di 200 mila euro ed un cofinanziamento del 30% per il recupero di alloggi di Edilizia Residenziale Sociale. Complessivamente pertanto sul Programma Regionale di Rigenerazione Urbana sono stati fino ad oggi finanziati ben 51 interventi per 9,3 milioni di euro.

presentazione bando rigenerazione urbana

I progetti per riqualificare aree del territorio potranno essere presentati, accedendo alla piattaforma dedicata nella sezione Programmi di Rigenerazione Urbana del sito web di Regione Liguria, a partire dalle ore 8 del 22 giugno 2022, fino alle ore 13 del 22 luglio.

“Come lo scorso anno, ho voluto incontrare gli amministratori del territorio per esporre il bando di Rigenerazione Urbana e avere un confronto diretto con loro – ha detto Marco Scajola – Intendiamo fornire tutto il supporto necessario agli Enti locali per la presentazione dei progetti. Oltre alla riunione odierna, abbiamo preventivato un webinair con gli enti locali per illustrare il funzionamento della piattaforma informatica e sarà assicurata loro l’assistenza informatica da parte di Liguria Digitale dal 22 giugno al 22 luglio. Un segno di vicinanza di Regione Liguria al territorio”.

La rigenerazione urbana – ha proseguito l’assessore – rappresenta una priorità della nostra amministrazione, sono soddisfatto di quanto è stato fatto, fino ad oggi, infatti, abbiamo finanziato ben 51 progetti, tutti esecutivi o immediatamente cantierabili, interventi ‘veloci’ in grado di cambiare il volto della Liguria in tempi brevi e restituire ai cittadini aree che da tempo necessitano di interventi mirati di riqualificazione”.

Per quanto riguarda il savonese, sono 15 i progetti già finanziati, di cui 9 dal Piano degli Interventi 2022 e 6 dal Fondo Strategico Regionale 2022 (QUI le slide complete) e, uniti a quelli dell’imperiese, rappresentano oltre la metà del totale ligure.

rigenerazione urbana progetti savonese

“Il ponente è finalmente protagonista” sottolinea Scajola che spiega: “Abbiamo messo al centro i Comuni più piccoli, quelli sotto i 15 mila abitanti, perché spesso hanno più difficoltà ad ottenere le risorse. Ma potranno partecipare e avere i finanziamenti anche i Comuni grandi. La volontà è di dare un mano e riuscire in breve tempo a finanziare tutti i progetti di rigenerazione urbana in ogni comune della Liguria”.

“Molto contento di ospitare tutti i sindaci delle due provincia perchè l’assessore Scajola ha dato delle informazioni molto importanti su come accedere ai bandi del fondo strategico regionale – ha commentato il primo cittadino di Andora, Mauro Demichelis -. Per altro una cosa molto importante, noi abbiamo già ricevuto grazie a questo fondo 1,3 milioni con cui abbiamo già realizzato il Ponte Europa Unita: un esempio di comune virtuoso, regione virtuosa e d fondi spesi bene”.

Soddisfazione anche per Alessandro Oddo, sindaco di Tovo San Giacomo: “È stato un incontro veramente interessante, – ha detto – ringrazio il Comune di Andora e l’assessore Scajola per averci messo in condizioni di comprendere meglio questo nuovo piano di rigenerazione urbana. Il Comune di Tovo San Giacomo ha già partecipato e ha ottenuto il finanziamento per la riqualificazione di Borgata Boragni, il cui secondo lotto partirà quest’estate, ed intende partecipare a questo nuovo bando per la riqualificazione di via Bosi Superiore e Inferiore, una borgata importante di Bardino Nuovo, strategica dal punto di vista turistico, ambientale e abitativo”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.