Finanziamento

Pnrr, a Vado 4,7 milioni per le nuove scuole medie: è il contributo più alto della Liguria

L'assessore Gilardi: "Successo per una comunità come la nostra. L'obiettivo è un polo scolastico integrato"

Scuole medie peterlin Vado

Vado Ligure. Il Comune di Vado Ligure ottiene dal ministero un finanziamento di 4,7 milioni di euro nell’ambito del Pnrr per l’edilizia scolastica. Le risorse, a cui si aggiunge un milione di euro di coofinanziamento dell’amministrazione comunale, saranno impiegate nella realizzazione di un nuovo edificio per le scuole medie Peterlin e la demolizione di quello esistente. Da via XXV Aprile saranno trasferite in via Sabazia, vicino alla scuola materna.

“E’ un ottimo risultato per una comunità come la nostra con un contributo molto importante – commenta soddisfatto l’assessore ai lavori pubblici Fabio Gilardi -. Ringrazio sia uffici che i tecnici che ci hanno seguito nel percorso. E’ il primo step per la creazione di un polo scolastico integrato“.

Ancora da decidere a cosa sarà destinata l’area lasciata libera dall’istituto: “Via XXV Aprile sta subendo una trasformazione urbanistica per raggiungere una vivibilità migliore, attraverso il riammodernamento delle pavimentazioni, rifacimento dell’arredo e nuove illuminazioni. L’obiettivo è renderla più appetibile sotto il profilo commerciale“.

Il progetto era nel cassetto del Comune da un anno: “Lo portavamo avanti da tempo. Si trovano in una zona a rischio dal punto di vista idrogeologico, anche per questo probabilmente siamo riusciti a ottenere le risorse”.

I tempi, come per tutti i progetti del Pnrr, sono molto stretti: entro il 2023 deve essere chiuso il progetto esecutivo e dev’essere pronta la gara, entro il 2026 finiti i lavori e rendicontati.

Nel frattempo il Comune attende le graduatorie per il progetto dell’asilo: “Anche per questo crediamo che possano essere dei margini”, ha concluso Gilardi.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.