Presentazione

“Più Cairo” ecco la squadra di Briano: “Pronti a rilanciare la città con risposte concrete e coraggiose” fotogallery

Tra le priorità, sanità, lavoro, e ambiente: “La nostra città deve uscire all’atteggiamento passivo degli ultimi anni”

“Più Cairo” ecco la squadra di Briano

Cairo Montenotte. “Abbiamo voluto unire esperienza e novità, assicurando rappresentanza a tanti settori della comunità ed equilibrio tra donne e uomini presenti in pari modo. E’ una squadra affidabile, giovane, molto preparata: la scelta migliore per affidare il futuro di Cairo”. Così il candidato sindaco Fulvio Briano ha presentato questa sera nei locali della Soms “G. C. Abba” la squadra con la quale correrà alle prossime elezioni amministrative del 12 giugno.

Quella della lista “Più Cairo” sarà una squadra variegata e composta da diverse figure che rappresentano vari settori: dall’industria al commercio, dalla sanità all’ambiente, dalla cultura allo sport, passando per l’associazionismo. Tutti con il desiderio comune di “rilanciare Cairo”.

Diverse i candidati che per la prima volta si lanciano in questa avventura provando – dicono – a “cambiare volto alla città” attraverso “risposte concrete e coraggiose”. Come rimarcato dallo stesso Briano, la proposta di Più Cairo “vuole essere alternativa all’ordinaria amministrazione e all’atteggiamento passivo di questi anni che condanna la città a un lento declino”.

“Negli ultimi 5 anni – sottolineano Briano – Lambertini si è limitato al compitino. Mettiamo a disposizione nuove idee ed energie per migliorare Cairo e la vita dei cairesi. La verità è che non possiamo più permetterci di gestire passivamente l’esistente”.

“Qui – continua l’avvocato cairese presentando la sua squadra – ci sono i cairesi e le cairesi che credono nel rilancio della città e vogliono mettersi a disposizione per il futuro di tutta la collettività aggregando le tante cittadine e cittadini che ci credono”.

La lista civica +Cairo, che sta proseguendo una campagna di ascolto che ha coinvolto tantissimi cittadini, ha definito delle priorità per rilanciare il tessuto economico della città, la sua riqualificazione anche in termini ambientali e il rafforzamento dei servizi, a partire da quelli legati alla sanità pubblica.

Proprio a proposito dell’ospedale San Giuseppe, Briano evidenzia: “L’avvento della privatizzazione è stato un elemento di rottura che ha portato al nulla che c’è oggi, l’ultima volta che ho parlato con l’allora presidente di Regione Liguria Burlando erano stati stanziati 1 milione e mezzo per il nostro ospedale”.

Il candidato sindaco si concentra poi sulle altre priorità del programma, tra cui il lavoro. “La creazione di occupazione e opportunità esige un ruolo attivo dell’amministrazione comunale. Il lavoro si crea attraendo le imprese, dando servizi a quelle esistenti, introducendo hi-tech e impegnandosi per portare i fondi, anche del PNRR, in città. La giunta attuale fino ad oggi non ha fatto nulla in questo senso – sottolinea Briano – Con i nostri ragazzi e le nostre ragazze poi dobbiamo essere credibili. Permettere loro un futuro a Cairo vuol dire anche impegnarsi per garantire contratti in regola e stipendi economicamente competitivi e lo possiamo fare solo se sapremo rilanciare un’economia in difficoltà”.

“Un altro punto tra i tanti che realizzeremo è una svolta energetica per garantire risparmio in bolletta ai cairesi – spiega Briano – Cairo può essere protagonista di una svolta green attraverso la creazione nel territorio comunale di Comunità Energetiche Rinnovabili. Sono impianti fino a 200 kW di produzione di energia green che può essere messa a disposizione degli aderenti della comunità stessa. Molti sono gli esempi virtuosi di comuni italiani che si sono fatti promotori di questo meccanismo. I cittadini, le imprese e le associazioni che aderiscono hanno un grande risparmio sulla bolletta. Trovare e mettere a disposizione della città idee ambiziose come questa è il compito di un sindaco”.

Ma non solo, Briano ha parlato anche dell’aspetto urbanistico della città: “Pensiamo a un nuovo Piano per dare valore agli edifici e agli spazi pubblici – ha detto – Con le idee si può migliorare la città, renderla sostenibile a livello ambientale e fare tornare a crescere la curva dei valori immobiliari. Un’amministrazione comunale moderna – aggiunge – si deve occupare della valorizzazione dei suoi spazi ed edifici pubblici, ascoltando la cittadinanza. Palazzo di città, Piazza della Vittoria, il vecchio palazzetto dello sport di via XXV Aprile. Si può dare un nuovo volto a Cairo”.

“La nostra campagna elettorale sarà molto corretta, i prossimi 37 giorni saranno molto faticosi per tutti noi, ma tutto quello che faremo, lo faremo a testa alta con il massimo della nostra serietà”, conclude Briano.

“Più Cairo” ecco la squadra di Briano

I CANDIDATI CONSIGLIERI “PIU’ CAIRO”

SIMONE ADAMI
41 anni, nato e cresciuto a Cairo, vigile del fuoco in servizio presso il distaccamento di Cairo, allenatore della squadra di Prima Categoria, Aurora calcio.

GIULIANA BALZANO
55 anni, da oltre 30 anni infermiera presso l’ospedale della Valbormida a Cairo Montenotte. Lettrice con la passione per la scrittura. Direttrice della Collana Storie di Vita della mia casa editrice (Leucotea, Sanremo). Direttrice del Premio letterario Nazionale Città di Cairo Montenotte, che prevede una sezione dedicata al compianto pediatra Dr. Giorgio Gaiero.

FULVIA BERRETTA
58 anni impiegata.

 RENZO BERRETTA
67 anni, residente a Rocchetta di Cairo. Sposato con Rosanna e padre di Valentina. Per 22 anni geometra nell’Ufficio Tecnico del Comune di Cairo. Membro Gruppo Alpini di Cairo e tra i gestori del Campo Addestramento Cani da Ferma di Rocchetta.

LEDA BERTONE
69 anni, professoressa in pensione di italiano e storia. Ha concluso la  carriera scolastica presso l’Istituto Patetta di Cairo Montenotte nel 2020. Dal 2015 al 2022 presidente della sezione cairese dell’ANPI.

SIMONA CALZOLARI
50 anni, esercente. Attiva  per tanti anni nella Proloco di Cairo. Appassionata di lettura e giardinaggio.

MICHELE DI SAPIA
39 anni, operaio per un’industria del savonese. Segretario del Partito Democratico di Cairo. Appassionato di sport, ex calciatore locale e iscritto all’Atletica Cairo.

ARIELA FERRARO
48 anni, residente a Ferrania. Medico veterinario.

SILVIA FERRARO
54 anni, nata e cresciuta a Cairo. Sposata e madre di due ragazzi. Dal 1991 infermiera all’ospedale di Cairo Montenotte e dal 1993 nel Consiglio Direttivo dell’ordine infermieri di Savona. Appassionata di sport, nel direttivo dell’Atletica Cairo.

DOMENICO GABBANI
47 anni, residente a Bragno. Sposato con 2 figli. Dipendente alla Continental di Cairo, appassionato di motori e musicista in diverse band.

DAVID GALVAGNO
29 anni, autista soccorritore P. A. Croce Bianca Cairo. Laureato in Scienze politiche e Governance dell’Emergenza, da oltre dieci anni educatore nel Gruppo Scout AGESCI Cairo Montenotte.

ELEONORA INFELISE
41 anni, avvocato. Nata e cresciuta a Cairo.

NICOLÒ LOVANIO
42 anni, lavora nel mondo della cooperazione sociale su progetti di economia solidale. Dal 2017 si occupa di agricoltura sociale con particolare riferimento al reinserimento lavorativo delle fasce deboli e allo sviluppo di reti di economia solidale.

REBECCA OREGGIA
36 anni, dentista. Sposata e mamma di due gemelli. Fondatrice del centro odontoiatrico “Rigen” di Cairo, esempio di imprenditoria femminile. All’interno dello studio è stato realizzato un punto di ascolto, di aiuto e di supporto per le donne in difficoltà o vittime di violenza.

ALBERTO POGGIO
45 anni, già assessore alla Protezione Civile e alle Attività Produttive con Fulvio Briano sindaco. Dal 2017 consigliere comunale di opposizione alla giunta Lambertini. Attualmente componente nel direttivo dell’ANPI di Cairo e vicepresidente della SOMS “G.C. Abba”.

ROBERTO ROMERO
58 anni, residente a Ferrania, nel vecchio borgo. Dipendente al biodigestore di Iren Ambiente a Ferrania. Appassionato di caccia e animali. Impegnato nel sociale e radioamatore con patentino governativo e iscritto all’ARI Val Bormida.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.