Da rivedere...

Pietra, mozione di Carrara: “Gabinetti comunali del parco di Ranzi in condizioni scandalose. Dove sono sindaco e assessore?” fotogallery

"Le foto documentano mesi di disinteresse e di malamministrazione"

Pietra, i servizi igienici del parco di Ranzi

Pietra Ligure. “Le scandalose condizioni igieniche dei gabinetti comunali del parco di Ranzi fanno provare vergogna, repulsione e disgusto. Al solo azzardarsi ad entrarvi si rischiano infezioni e contaminazioni. Le foto documentano mesi di disinteresse e di malamministrazione. Dove sono il sindaco e l’assessore?”. Lo dice Mario Carrara, consigliere comunale del Polo di Centrodestra per Pietra-Lista Civica dei Pietresi, che sul tema ha presentato una apposita mozione consiliare.

“In seguito a continue segnalazioni di cittadini indignati per le condizioni inaccettabili di abbandono in cui sono lasciati i gabinetti comunali del parco pubblico di Ranzi, siamo andati personalmente a verificare ed abbiamo costatato in quale nauseante abominio si trovino – spiega – Oltre a quelle attuali, i cittadini ci hanno fornito anche fotografie di gennaio e dello scorso inizio di maggio che documentano come le condizioni siano degenerate per la totale ed assoluta mancanza di alcuna pulizia e manutenzione. Fa impressione notare che dopo tutto il gran bla bla sulla prevenzione delle malattie e dei contagi e mentre lo stesso Comune di Pietra Ligure è ancora chiuso alla libera affluenza del pubblico per evitare contagi, ci sia una struttura senz’altro comunale che fa ribrezzo proprio sotto il profilo igienico”.

“Ci chiediamo: ma dove sono il sindaco e l’assessore di Ranzi? Non se ne occupano proprio delle condizioni igieniche delle strutture comunali della frazione? Basti pensare al tetto in eternit dell’ex pizzeria del circolo. Basta vedere la sporcizia ed i rifiuti accatastati da tempo fuori dei bidoni nel parcheggio sotto la piazza, documentati nelle foto. Ed ora anche lo sconcio del gabinetto comunale del parco che da mesi nessuno controlla e nessuno fa pulire. Ma che ora ha bisognoso di essere, non solo pulito, ma anche disinfettato e sanificato”.

“Forse il sindaco e l’assessore sono troppo impegnati in celebrazioni encomiastiche in cui possono evidenziarsi, che avere tempo di occuparsi anche dell’igiene, della pulizia e del decoro pubblici? Abbiamo, a questo proposito ed in questa circostanza, rielaborato lo slogan di un cartello celebrativo di una prossima manifestazione, che campeggia sulla facciata del municipio: prima di tutto: l’igiene e la difesa della salute delle persone”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.