Basket

Pallacanestro Vado, per l’Under 17 Eccellenza un traguardo prestigioso e inaspettato

Storia di una stagione al di sopra delle aspettative: il terzo posto qualifica Vado alla fase nazionale

Pallacanestro Vado vs Reale Mutua Torino

Vado Ligure. Prestigiosa quanto inaspettata qualificazione alla seconda fase nazionale per l’Under 17 Eccellenza dell’Azimut Pallacanestro Vado.

In una stagione partita con ben diverse aspettative visto il roster interamente sottoleva (con la singola eccezione di Seslija), i ragazzi di coach Prati, oltre a portare a casa le vittorie necessarie alla conquista del passaggio del turno, hanno dovuto gestire una serie di infortuni mai visto prima, con la scelta da parte dello staff di “scansarsi” nelle due gare con College Borgomanero e a Tortona nel girone Top per avere al meglio possibile i ragazzi in partite decisive.

Un plauso allo staff medico e fisioterapico per aver consentito questa gestione nel rispetto del singolo e del gruppo e ai ragazzi coinvolti che, nonostante la giovane età, hanno dimostrato senso di responsabilità e motivazione passando più tempo a fare crioterapia, elettrostimolazione e sul lettino del fisioterapista che in campo ad allenarsi durante la settimana a partire da fine febbraio. Tutto questo al netto del Covid che ha pesato indistintamente su tutte le squadre.

La qualificazione non era certo negli obiettivi della stagione e già l’impegnativo girone della prima fase Piemonte generava dubbi sulle possibilità del passaggio alla seconda fase regionale. Le quattro vittorie iniziali segnavano la strada malgrado le grandi difficoltà a trovare equilibri di gioco in un campionato ancora condizionato dalle precedenti ridotte stagioni e dal gioco stile Under 14 della maggior parte delle squadre, particolarmente ostico al roster vadese.

Un paio di sonore “scoppole” riportavano i vadesi alla realtà. L’importante larga vittoria a Genova contro MyBasket alla seconda di ritorno ipotecava la qualificazione alla seconda fase regionale Piemonte (girone Top) lasciando ai genovesi il girone di classificazione, con le ultime gare ulteriormente condizionate dalle sospensioni e spostamenti per l’impennata della pandemia.

Alla ripartenza nel girone Top Azimut Vado sfruttava l’inaspettata vittoria a Crocetta e il successivo calendario favorevole per assestare un importante ed impronosticabile 5-0 con tre larghe vittorie casalinghe. Il +13 con Campus dopo un vantaggio di oltre 30 punti a metà ultimo quarto è frutto delle prime difficoltà che Vado dovrà iniziare ad affrontare dal punto di vista dell’organico ed abbinato all’impegno su più campionati (Under 19 Ecc e Under 16 Gold) con il calendario compresso che mette a dura prova lo staff sanitario e tecnico sempre a fare i conti con pochi allenamenti e giocatori a mezzo servizio.

Vado è costretta all’evoluzione del “load management” di stampo professionistico. Si passa poi allo “unit management”, si sceglie di risparmiare dei giocatori nella proibitiva trasferta di Borgomanero contro una squadra ingiocabile per i vadesi per la differenza di taglia e la scelta paga subito i dividendi: nell’ultima d’andata i biancorossi sorprendono al Dome la favorita Tortona (che poi vincerà il girone qualificandosi direttamente alle finali nazionali di Mantova) conquistando quei 2 punti che si riveleranno decisivi per la qualificazione.

Infatti, Vado porta a 5/5 il suo score casalingo con Crocetta e si presenta all’Einaudi di Moncalieri coi soliti cerotti ma anche con la dote dei 13 punti da salvare in caso di sconfitta. I biancorossi giocano un’ottima partita ma dall’altra parte Moncalieri non è da meno. Malgrado si entri nell’ultimo quarto in parità, l’energia dei torinesi è troppa per Vado che viene travolta nell’ultimo periodo con anche la perdita della differenza canestri.

Spalle al muro, Vado deve stringere i denti, vincere le impegnative trasferte di San Mauro e Biella, confermare il fattore campo con Basket Torino e confidare che Borgomanero rispetti il pronostico mandando Campus a 5 sconfitte. I biancorossi non sbagliano, vincono le due trasferte e giovedì scorso rispettano il pronostico battendo in casa Reale Mutua e aspettando via web buone notizie da Borgomanero dove College da pronostico alla fine batte Campus e consegna la qualificazione ai vadesi, rendendo inutile la gara del sabato a Tortona.

Anche se con la virtuale possibilità di conquistare il secondo posto, le condizioni del roster non permettono sforzi ulteriori vista anche la decisiva gara 3 Under 19 Eccellenza che attende alcuni di loro due giorni dopo ad Omegna. In sostanza, va celebrato questo grandissimo risultato conquistato con merito dai ragazzi in questo finale di stagione in mezzo a tante avversità e che deve anche servire come esperienza per il futuro in modo da presentarsi più preparati agli impegni più importanti.

Ora si deve attendere la fine dei playoff lombardi per conoscere l’avversaria del pre-spareggio che si giocherà giovedì 2 giugno.

Di seguito i tabellini delle ultime due partite.

Pallacanestro Vado- Basket Torino 84-59
(18-13, 23-13, 27-17, 16-16)
Basket Torino: Loiacono 8, Petruzzi 4, Greco 7, Gallino, Beltramino 6, Donnini 11, Marengo, Raho 3, Piasentin 9, Tarulli 2, Scaroni 5, Zaccaria 4. All. Raho
Azimut Vado: Segarich n.e., Rondinini n.e., Patrone n.e., Bianchi, Mozzati, Pellegrino 7, Seslija 2, Scarsi 10, Tridondani 12, Serafini 12, Migone 19, Siby 22 All. Prati Ass. Colandrea – Guarnieri

Derthona Basket – Pallacanestro Vado 106 – 55
(24-17, 55-27, 82-44)
Derthona: Tambwe 16, Lisini 4, Jokanovic 5, Besostri 16, Miladinovic 16, Bellinaso 16, Ansevini 4, Intini 11, Vio 2, Moro 5, Lam 4, Baldi 7 All. Ansaloni. Ass. De Ros – Palumbo
Azimut Vado: Segarich, Rondinini 2, Bianchi 2, Patrone, Pellegrino 10, Scarsi 14, Tridondani 14, Migone 2, Serafini 3, Siby n.e. All. Prati. Ass. Colandrea-Guarnieri

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.