Riqualificazione

Nuovo sottopasso a Pietra Ligure per la passeggiata, De Vincenzi: “In autunno il via al cantiere”

In itinere anche il recupero dell'ex Flora, il primo cittadino pietrese: "Un piano di riqualificazione all'insegna della vivibilità e attrattività"

Pietra Ligure. Realizzazione del sottopasso pedonale di accesso alla passeggiata a mare di ponente: è l’intervento co-finanziato dalla Regione Ligure a Pietra Ligure nell’ambito degli interventi di rigenerazione urbana e prevede il collegamento fra via XXV Aprile e la passeggiata “Partigiani” mediante la costruzione di un sottopasso pedonale sotto la linea ferroviaria Genova-Ventimiglia, nell’area del parco pubblico intitolato alla memoria del generale di brigata “Giuseppe Perotti”.

“L’obiettivo è creare un collegamento diretto tra la zona antistante l’ospedale e la passeggiata lungomare, eliminando la via di accesso al mare utilizzata attualmente e costituita dal sottovia idraulico promiscuo in corrispondenza del rio Chiappe, soggetto ad allagamenti ed a chiusure temporanee in concomitanza ad eventi pluviometrici anche modesti” afferma il sindaco Luigi De Vincenzi.

“Riusciremo così a garantire un pieno accesso alla passeggiata inaugurata nel giugno dell’anno scorso, anche per le persone diversamente abili, nel quadro di una completa fruibilità della zona pietrese”.

Il costo complessivo dell’opera è di 600 mila euro, le altre risorse sono previste nel piano di opere pubbliche varate dall’amministrazione comunale: “Un altro importante tassello alla c0mplessica riqualificazione territoriale del nostro comune” aggiunge ancora il primo cittadino pietrese. “Ringrazio quindi l’assessore Marco Scajola per la sua disponibilità a portare a compimento importanti interventi di rigenerazione urbana”.

L’inizio dei lavori è stimato per il prossimo autunno-inverno, dunque per la prossima stagione estiva l’intervento sarà già ultimato.

Per Pietra Ligure in cantiere anche il recupero dell’ex Flora, nel centro cittadino, con un investimento stimato pari a circa 300-400 mila euro, anche in questo caso in attesa di un sostegno da parte dell’ente regionale.

“Per il recupero dell’ex Flora vorremmo realizzare una sala polivalente per convegni e congressi per dotare Pietra Ligure di una infrastruttura importante come questa per alberghi e attività turistiche”.

“I progetti in atto vanno ad aggiungersi ad opere già iniziate e concluse, come il secondo lotto del Maremola, la riqualificazione di corso Italia, la diga soffolta del ponente, i ripascimenti dell’arenile e altri interventi di ammodernamento del paese”.

“Il nostro piano amministrativo prevede di realizzare una Pietra Ligure più vivibile per i cittadini e attrattivo dal punto di vista turistico” conclude il sindaco De Vincenzi.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.