Resoconto

“Noi per Cairo”: “Finalmente dopo 34 anni interventi per eliminare le barriere architettoniche”

"Grazie all'amministrazione Lambertini che il 24 luglio 2020 ha approvato il PEBA e il PAU per rendere la città più fruibile per tutti"

paolo lambertini

Cairo Montenotte. “Il PEBA (Piano Eliminazione Barriere Architettoniche) è stato introdotto dalla Legge 41/1986; sono passati, quindi, 34 anni prima che lo stesso trovasse finalmente recepimento anche nel nostro Comune”. A dirlo è la lista “Noi per Cairo”, capitanata dal sindaco uscente Paolo Lambertini facendo il resoconto di quanto fatto in questi anni alla guida del Comune.

“L’amministrazione Lambertini – spiegano – ha messo fine a questa attesa il 24 luglio 2020, approvando contestualmente il PEBA e il PAU (Piano di Accessibilità Urbana), e ciò non tanto per adeguarsi ad un obbligo di legge (a pena di commissariamento dell’ente) quanto per rendere la città più fruibile per tutti”.

“Il Piano prevede interventi (adeguamento marciapiedi tramite rifacimenti e allargamenti rampe pedonali) per più di un milione di euro. “È in corso di attuazione con diversi interventi già realizzati (Corso Martiri da Piazza Abba a Scuola Primaria – Via Sanguinetti – Via Cap. Lavagna – Corso Dante Comando Polizia Locale) – precisano da “Noi Per Cairo” –  e altri in corso di realizzazione (Corso Martiri da Scuola Primaria a Scuola Secondaria – Corso XXV aprile da Ponte Stiaccini a Piscina Comunale)”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.