Le altre gare

Meeting Città di Savona: Nick Ponzio trionfa nel peso, Ayomide Folorunso sui 400 ostacoli fotogallery

Fiordaliza Cofil vince i 400 femminili, Mario Lambrughi i 400 ostacoli maschili col record dell'evento, Brayan Lopez i 400 maschili, Olha Lyakhova gli 800 femminili

meeting
I 400 ostacoli femminili

Savona. Il programma di altissimo livello dell’undicesima edizione del Meeting internazionale Città di Savona ha visto in gara 103 atleti che si sono dati battaglia in 14 eventi: 12 in pista e 2 in pedana.

L’unica gara di lanci in programma, il getto del peso maschile, ha registrato un inatteso successo italiano con Nicholas James Ponzio (Athletic Club Alperia) con la misura di 21,12 metri. Secondo classificato Zane Weir (Fiamme Gialle) con 21,05, terzo Sebastiano Bianchetti (Fiamme Oro) con 20,03 per un podio tutto italiano.

Quarto il tedesco David Storl con 19,96, quinto il francese Frederic Dagee con 19,77, sesto l’italiano Leonardo Fabbri (Areonautica Militare) con 19,54, settimo l’italiano Riccardo Ferrara (Carabinieri) con 19,44.

Ayomide Temilade Folorunso, italiana delle Fiamme Oro, si è aggiudicata la gara dei 400 ostacoli femminili in 55″29. Seconda l’ucraina Anna Ryzhykova in 55″61, poi le altre italiane: terza Linda Oliveri (Fiamme Oro) 56″07, quarta Rebecca Sartori (Fiamme Oro) 56″36 (primato personale), quinta Alice Muraro (Atletica Vicentina) 57″44, sesta Eleonora Marchiando (Carabinieri) 57″74.

I 400 metri femminili sono stati vinti da Fiordaliza Cofil (Repubblica Dominicana) in 51″36, primato personale. Seconda la brittanica “Ama” Pipi in 52″19, terza la francese Sokhna Lacoste in 52″81, quarta l’italiana Raphaela Boaheng Lukudo (Esercito) in 53″11, quinta l’ugandese Shida Leni in 53″41, sesta la dominicana Anabel Medina in 55″70.

400 ostacoli maschili griffati da Mario Lambrughi (Atletica Riccardi Milano) in 49″03, record della manifestazione. Secondo Jose Reynaldo Bencosme De Leon (Avis Barletta) in 49″29, terzo l’irlandese Thomas Barr in 49″53, quarto il dominicano Juander Santos in 50″35, quinto il britannico Chris McAlister in 50″66, sesto lo svizzero Mattia Tajana in 51″46.

Brayan Lopez (Fiamme Azzurre) è il vincitore dei 400 metri maschili con tanto di primato personale: 46″03. Secondo il messicano Luis Ferreiro Aviles in 46″10, terzo Lorenzo Benati (Fiamme Azzurre) in 46″19, quarto il tedesco Manuel Sanders in 46″40, quinto Pietro Pivotto (Atletica Biotekna) in 46″61, sesto Catalin Tecuceanu, italiano della Silca Ultralite Vittorio Veneto, in 47″05. Per questi ultimi due è primato personale.

Chiusura con gli 800 metri femminili. Successo dell’ucraina Olha Lyakhova col record della manifestazione: 2’01″58. Seconda la slovena Anita Horvat in 2’01″60, terza la polacca Angelika Sarna in 2’01″87, quarta l’etiope Mebriht Mekonen in 2’01″92. Poi le italiane: Federica Del Buono (Carabinieri) 2’02″03, Joyce Mattagliano (Esercito) 2’02″60, Eleonora Vandi (Avis Macerata) 2’02″97, Serena Troiani (Cus Pro Patria Milano) 2’06″26, Aurora Casagrande Montesi (Cus Pro Patria Milano) ritirata.

leggi anche
meeting
Voce al campione
Meeting di Savona, Marcell Jacobs: “Non sono soddisfatto, lavorerò per portare a casa altre medaglie”
Il Meeting internazionale di Savona
Bilancio positivo
Meeting di Savona, Marco Mura: “Abbiamo alzato tantissimo il livello medio, giornata storica”
Meeting Savona Comune
Soddisfazione
Meeting Savona, l’assessore Rossello: “Nel 2023 più posti e eventi collaterali”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.