Magazine

L'occhio di vetro

Il cibo come arma

"L'occhio di vetro" è la rubrica di letteratura di IVG e Genova24, a cura di Ilaria Giorcelli

Generico maggio 2022

Se il cibo è fonte di vita, atto di amore e momento di condivisione, può anche diventare uno strumento di morte. 

“LA PAROLA ALLA DIFESA”

Un giallo, in pieno stile Christie, scorrevole e accattivante che vede protagonista l’infallibile investigatore belga, amante della buona cucina. Una trama intricata tra sandwich, tazze di tè, eredità e amori traditi.

“Un po’ difficile capire come stavano le cose quando c’era di mezzo Eleanor. In realtà non rivelava mai molto di ciò che pensava o sentiva.”

TRAMA

Può un tramezzino, con il suo ripieno spalmabile, diventare l’arma del delitto? Tutti ne sono certi, al processo per omicidio di Eleanor Carlisle ai danni di Mary Gerrard; tra le due non correva buon sangue tra sospetti, rancori e gelosie (Roddy, promesso sposo di Eleanor, la lascia perché innamorato di Mary). Eleanor aveva quindi movente, opportunità e occasione: un tè offerto. Per fortuna Poirot viene incaricato di scagionare la ragazza.

Agatha Mary Clarissa Miller, alias Agatha Christie 1890-1976, è stata una delle scrittrici inglesi più influente e prolifica del XX secolo. È stata una giallista di fama mondiale che ci ha regalato personaggi ricorrenti, come Miss Marple e Poirot, e tutta una serie di misteri che hanno ispirato film, opere teatrali e serie televisive; anche la sua biografia ha ispirato numerose supposizioni, film e serie, con la sua scomparsa di 11 giorni avvenuta nel 1926.

Un libro per i bambini

Una delle raccomandazioni più ripetuta ai bambini è quella di non accettare caramelle dagli sconosciuti. I bambini sono ghiotti di dolciumi e quindi questa è un’esca efficace, anche perché in pochi crederebbero che qualcosa di così innocente sia pericoloso, se non addirittura mortale. 

Per i più piccini

“BIANCANEVE E I SETTE NANI”

Una fiaba classica che, nella sua versione epurata in stile Disney, rende ancora più evidente il pericolo di fidarsi e accettare regali dagli sconosciuti. Edito da Giunti è una storia da addentare dai 3 anni in poi.

“Ma è la torta di mele, piccina, il dolce preferito dagli uomini!”

TRAMA

Una guerra di bellezza frappone Biancaneve e la sua matrigna, decisa a non perdere la regina ordisce un piano per far fuori la rivale. Andato a monte il primo tentativo, che condurrà Biancaneve alla casa dei sette nani, deciderà di fare da sé: trasformatasi in una vecchia mendicante tenterà Biancaneve con una mela avvelenata. Il piano sembrerebbe funzionare ma… siamo certi non esista antidoto?

Jacob Ludwig Grimm (1785-1863) e Wilhem Karl Grimm (1786-1859) – meglio noti come i fratelli Grimm- furono linguisti, scrittori e filologi tedeschi autori di una delle più importanti raccolte di fiabe: “Le fiabe del focolare”.

Per i più grandi

“CACIO&PEPE DUE DETECTIVE AL RISTORANTE”

Per tutti quelli che credono che il palato dei più giovani sia “semplice” o “inesperto” ecco un libro che vi farà ricredere. Un giallo che si muove nel mondo del cibo e della gastronomia; simpatico, scorrevole e divertente, edito da Mondadori, è da gustare dai 9 anni in poi.

TRAMA

Francesco- detto Cacio- e Penelope- detta Pepe- sono due gemelli completamente diversi tra loro, ma uniti dal desiderio di risolvere un mistero. La loro mamma, Cesira Strapazzi- critica gastronomica della rivista Pane e Odio-, ha perso il senso del gusto perché è stata avvelenata. I due partiranno allora alla ricerca sia del colpevole che dell’antidoto.

Luca Iaccarino, torinese classe del ’72, è giornalista, critico gastronomico e scrittore.

PICCOLE SCHEGGE

Da sempre i veleni sono armi efficaci, non solo perché sono “facili” da reperire- come alcuni funghi ad esempio- ma anche perché non coinvolgono l’assassino (che non deve necessariamente assistere all’omicidio) e non sporcano come un colpo di pistola. Incalcolabile è il numero di papi, re, imperatori e uomini comuni caduti per colpa di un veleno opportunamente miscelato a qualche cibo o bevanda- non a caso chi poteva permetterselo pagava assaggiatori che testassero il cibo prima di loro-. È interessante pensare che il veleno sia notoriamente un’arma femminile, così come l’ambito più adatto per somministrarlo: la cucina.

“L’occhio di vetro” è la rubrica di letteratura di IVG e Genova24, a cura di Ilaria Giorcelli. Ogni settimana un piccolo “sguardo” sul mondo dei libri, con alcuni volumi consigliati per piccoli e grandi. Clicca qui per leggere tutti gli articoli

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.