Emozioni

Giro d’Italia, il direttore Vegni: “Nei prossimi anni potrebbe tornare in Liguria, ci lavoreremo”

Regione: "Momento di promozione del territorio ma anche un grande momento per festeggiare l'uscita dalla pandemia"

Liguria. “Il Giro d’Italia tornerà in Liguria? Dobbiamo fare a turno tutte le regioni perchè tutte vorrebbero la corsa rosa ma ci sono proposte e ci lavoreremo a breve“. Mauro Vegni, direttore del Giro d’Italia, nel capoluogo ligure all’arrivo della tappa Parma – Genova apre alla possibilità per il Giro di tornare nei prossimi anni nella nostra regione.

Sul gradino più alto del podio è arrivato Stefano Oldani che ha così conquistato la sua prima vittoria da professionista battendo in volata Lorenzo Rota (Intermarché) e, più staccato, Gijs Leemreize (Jumbo-Visma).

La corsa ciclistica italiana per eccellenza non passava dalla Liguria da anni ormai. Le ultime due edizioni risalgono al 2014 e al 2015 rispettivamente con arrivo a Savona e partenza da Albenga. L’edizione 2022 ha visto il traguardo della dodicesima tappa nella città della Lanterna: “Grandi emozioni e grande festa che è la cosa più importante“, il commento di Vegni. La corsa a tappe è arrivata a metà: “Nel proseguio sicuramente avremmo tanti spettatori e felicità per la ripresa del paese. Notiamo la voglia di uscire fuori e tornare alla normalità“.

Nella presentazione iniziale è stato presentato un percorso che successivamente è stato cambiato: “Le variazioni sono dovute alla volontà di ricordare determinate situazioni. Il passo del Bocco riporta alla mente il ricordo di un grande corridore (Wouter Weylandt, il 26enne belga morto nella discesa al Giro 2011). Il passaggio sul ponte San Giorgio ci sembrava giusta, non solo per il tributo alle vittime per cui sarebbe stato preferito il silenzio, ma è un’opera di ingegneria tale che per il nostro paese è un messaggio di rinascita“.

“Questa è una bella settimana per la Liguria, con il Giro d’Italia che l’attraversa e mostra tutte le bellezze di questa terra – ha commentato il presidente di Regione Liguria -. Traspare anche la voglia di tornare a vivere di una regione pronta a ospitare tutti coloro che vorranno venire a scoprirla e visitarla. Questo è un grande momento di promozione del territorio ma anche un grande momento per festeggiare l’uscita dalla pandemia e il ritorno alla vita normale. Il ciclismo é un grande evento popolare che richiama tutti noi davanti alla televisione o in strada a vedere gli eroi della fatica e dell’impegno”.

Più informazioni
leggi anche
Generico maggio 2022
Reazioni
Polemica striscioni Autostrade per il Giro d’Italia: “Indecenti, siamo rimasti allibiti”
giro d'italia 2022
Presentazione
Giro d’Italia 2022, ecco le due tappe liguri: passaggio sul ponte e cerimonia per le vittime

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.