Vertenza

Funivie, il 23 maggio incontro al ministero. Cgil: “Dopo 5 milioni di investimenti, tutto fermo”

In scadenza gli ammortizzatori sociali, oltre alla possibile perdita di professionalità del settore per i pensionamenti

Funivie Savona

Savona/Cairo Montenotte. E’ stato convocato per il 23 maggio il vertice al ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibile per affrontare la vertenza Funivie.

Potranno partecipare le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil, i sindaci di Savona e Cairo Montenotte, il presidente della Provincia.

Sarà l’occasione per portare all’attenzione del governo le prospettive dell’impianto funiviario e chiedere al ministero le intenzioni, dopo l’assegnazione dei lavori per la ricostruzione dell’impianto danneggiato nel 2019 dal maltempo.

“Serve solo dare gambe a un progetto che ha svariati punti di forza” – ha detto il segretario provinciale Filt Cgil Simone Turcotto in occasione del convegno sulle infrastrutture del savonese. “Su Funivie si sono investiti 5 milioni di euro per il ripristino e il ministero è fermo a non fare nulla”.

Oltre alla preoccupazione per un “eventuale perdita di un’occasione irripetibile di potenziale sviluppo territoriale”, i sindacati hanno manifestato in più occasioni il timore per la scadenza degli ammortizzatori sociali prevista ad agosto 2022.

“La convocazione è grande successo e ci riempie di orgoglio, poiché tutto questo è avvenuto soprattutto grazie alla costante pressione che abbiamo fatto, insieme ai lavoratori, nei confronti del Governo e di tutta la politica locale e regionale in tutti questi anni, per trovare una una soluzione a questa gravosa vertenza – commenta soddisfatto Danilo Causa della Cisl -. Naturalmente all’incontro ci dovranno dare dettagli riguardo il ripristino e l’affidamento impianto funiviario e la proroga della cssa integrazione“.

Per le organizzazioni sindacali è urgente arrivare a una soluzione sul futuro dell’infrastruttura funiviaria anche con riferimento alla costituzione della società Port Wire Rail, che vede in campo operatori portuali e logistici nel settore delle rinfuse solide e merci varie, pronta a rilevare la concessione di Funivie.

leggi anche
Vado Gateway, Terminal, Porto Vado
Confronto
Infastrutture nel savonese: “Integrazione ferro-fune, potenziamento del trasporto pubblico e rilancio di Funivie”
Funivie Savona
Vertenza
Funivie, nuovo pressing dei sindacati: “Incertezze sulla concessione e sul futuro dei lavoratori”
Funivie Savona
Prima schiarita
Funivie: assegnati i lavori per la ricostruzione dell’impianto, ora il futuro della concessione
Generica
Occasione
Logistica, Pwr propone il “campus ferroviario”: “Entro il 2024 attesi centinaia di abilitati”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.