67esima edizione

David di Donatello, è “double” per lo spotornese Stefano Leoni: due candidature e due premi vinti

Il riconoscimento per i migliori effetti visivi VFX grazie al film “Freaks Out”

Stefano Leoni

Spotorno. La cerimonia del David di Donatello 2022, la 67esima edizione, parla nuovamente savonese come la precedente. È “double”, infatti, per lo spotornese Stefano Leoni che ora può vantare due candidature e due premi venti. 

Ha vinto nuovamente il David di Donatello per i migliori effetti speciali visivi nel film “Freaks Out”, diretto da Gabriele Mainetti, con la partecipazione, tra gli altri, di Pietro Castellitto, Claudio Santamaria e Giorgio Tirabassi. 

E proprio “Freaks Out” è stata la pellicola che ha ottenuto più statuette complessive ben 6, ma prevalentemente tecniche (miglior scenografia, fotografia, produttore, trucco, acconciatura, effetti visivi), contro le 5 di “È stata la mano di Dio” di Stefano Sorrentino.

L’anno scorso, invece, Leoni era stato premiato, sempre per i migliori effetti speciali visivi, per il film “L’incredibile storia dell’Isola delle Rose” (QUI l’intervista esclusiva di IVG.it).

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.