Iniziativa

“Curare con l’arte”: spazi espositivi ed eventi per raccontare l’esperienza di Asl2 a Savona

Decennale esperienza del dipartimento di salute mentale. Il 30 maggio convegno al Priamar

GIG Asl2 Savona salute mentale

Savona. Lunedì 30 maggio si terrà presso la Sala della Sibilla del Priamar il convegno “Immagine e gesto nel dialogo tra arte e cura” realizzato dal Dipartimento di salute Mentale di Asl2 per raccontare la decennale esperienza che cura i pazienti attraverso l’arte e il movimento creativo.

Presenti il direttore sociosanitario di Asl2 Monica Cirone, l’assessore Nicoletta Negro, il presidenti della Fondazione De Mari Luciano Pasquale, il dottor Giovanni Giusto del Gruppo Redancia, i rappresentanti delle associazioni Un Club per Amico e Judax Agorà, il direttore del dipartimento di salute mentale e gli operatori che hanno portato avanti il progetto.

Asl2 “ha portato avanti un’esperienza capace di costruire ponti e collegamenti tra medicina, neuroscienze, espressione artistica e psicoterapia“, hanno sottolineato dall’azienda sanitaria.

“Questo progetto è un’eccellenza in Asl2. La pandemia ha mosso i sistemi sotto l’aspetto del disagio psicologico e l’arte è un modo per curare”, ha detto la dottoressa Cirone. Fa eco il dottor Carrozzino: “L’interazione e la relazione tra pazienti e col paziente. Con la pandemia abbiamo rischiato di perdere una parte fondamentale del nostro intervento, ma abbiamo cercato di mantenere il rapporto sociale“.

Musica, scultura, danza diventano il mezzo di comunicazione per raggiungere l’altro“, ha detto la dottoressa Simonetta Porazzo. “Questo progetto parla di contrasto all’emarginazione e alle disuguaglianze e, soprattutto in questo periodo, riguarda tutti. Per questo lo sosteniamo”, ha spiegato il presidente di De Mari Pasquale.

L’iniziativa al Priamar e le attività collegate sono a ingresso libero e aperte a tutta la cittadinanza interessata. Saranno presenti momenti espositivi in diverse location: Cig Generazioni in gioco di Corso Italia, Centro Riabilitativo, la fattoria terapeutica, e la Fortezza del Priamar.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.