Ai saluti

Ceriale, si separano le strade con mister Biolzi: “I rapporti umani andranno avanti”

Arrivato questa mattina il comunicato del sodalizio per salutare il proprio allenatore

Andrea Biolzi ceriale
Ceriale. Una notizia di addio quella annunciata dalla società biancoblu: Andrea Biolzi non sarà più l’allenatore della Prima Squadra dopo 3 stagioni in panchina.
Sarà una figura importante che il Ceriale dovrà cercare di sostituire al meglio, visto il cambiamento di passo dalla sua gestione in poi.
Il sodalizio lo saluta in questo modo:
“Dopo 3 stagioni insieme è giunta al termine la collaborazione con il tecnico ingauno: Andrea Biolzi non siederà più sulla panchina della Prima Squadra nella stagione 2022-2023.
Una separazione comunque dolorosa perché in questi anni si era creato un rapporto speciale con tutti, su più livelli.
Dalla salvezza al cardiopalma in quella terribile prima stagione nella quale ha compiuto il miracolo ai play out contro la Sanstevese, agli anni di pandemia da Covid-19 in cui Biolzi si è rimboccato le maniche allenando a turni i ragazzi rimanendo al campo tantissime ore, fino a questa annata positiva in cui ha raggiunto risultati importanti per il nostro sodalizio e si è avventurato anche nel settore giovanile allenando la leva 2008.
Un rapporto bello, concreto e schietto come solo Biolzi sa essere con tutti quelli che hanno il piacere di conoscerlo.
Un uomo di calcio che ancora oggi riesce a regalare numeri con la palla tra i piedi come ha dimostrato sabato scorso nel quadrangolare benefico. Un carattere forte e risoluto, ma soprattutto una persona disponibile e umile.
Il Ceriale Progetto Calcio ringrazia Andrea Biolzi per questo cammino insieme, per il lavoro svolto e per averci aiutati a crescere nel panorama dilettantistico locale.
Non possiamo che augurargli il meglio nella sua carriera da tecnico certi che, i rapporti umani, continueranno ad andare avanti.
IN BOCCA AL LUPO MISTER!”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.