Nuova ordinanza

Ceriale, revocato il divieto di balneazione nel tratto del rio Torsero

I valori e i parametri riscontrati sono infatti pienamente conformi alla normativa

spiagge attrezzate ceriale

Ceriale. Analisi Arpal ok, revocato il divieto di balneazione nel tratto del rio Torsero a Ceriale: il sindaco Luigi Romano ha firmato questa mattina la nuova ordinanza che revoca quella di ieri che imponeva lo stop alla balneazione per circa 250 metri di litorale, tra lo stabilimento balneare “Tempo d’estate” e la spiaggia libera dedicata ai cani chiamata “Pescecane”.

Come previsto, il campione suppletivo analizzato ha confermato che si è trattato di un episodio assolutamente sporadico, dovuto ad uno sversamento fognario oppure anche da un’imbarcazione che può aver scaricato in mare, quindi non legata allo stato di salute delle acque marine cerialesi, che hanno ancora una volta confermato la Bandiera Blu anche per l’estate 2022.

Tra le ipotesi anche quella di materiale arrivato dal rio cerialese e finito proprio nel piccolo tratto di mare interessato dal primo riscontro effettuato da Arpal.

Le analisi suppletive sono state consegnate oggi all’amministrazione comunale, da qui la nuova ordinanza del primo cittadino cerialese di via libera alla balneazione e il ritorno alla normalità: i valori e i parametri riscontrati sono infatti pienamente conformi alla normativa.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.