Prospettiva

Calizzano 2022, Olivieri: “Sempre più dura in un piccolo comune, ma abbiamo competenze e programma concreto”

La lista e il messaggio elettorale per i cittadini in vista del voto del 12 giugno

lista olivieri 2022

Calizzano. “Un programma assolutamente “aperto”, elaborato muovendo dall’esperienza fatta e soprattutto, a questo teniamo molto, dal confronto e dall’ascolto più ampio possibile della nostra comunità, ciascuno di noi, privati, attività, associazioni, ogni parte sociale, con i quali tutti intendiamo e confidiamo potere lavorare quotidianamente per lo sviluppo e la crescita dello stesso, nei soli e unici obiettivo e ruolo propri dell’amministrazione comunale, che sono quelli di rappresentare, appunto, le esigenze della propria Comunità, affrontarle, risolvere, tutelando e facendo crescere il proprio paese”.

E’ il messaggio lanciato oggi dal presidente della Provincia e sindaco di Calizzano Pierangelo Olivieri, in corso per un terzo mandato da primo cittadino nella località valbormidese. La sua lista è la sola in campo, come a Giusvalla, per questo la battaglia e contro il quorum, con l’imporante novità del 40% degli aventi diritto per superare l’ostacolo dell’affluenza alle urne.

“Riteniamo di averlo costruito responsabilmente, senza “promesse” e “voli di fantasia” irrealizzabili, ma con la consapevolezza che insieme, Tutti Noi, potremo rendere vero e concreto “un libro dei sogni” per la Nostra Calizzano. Al lavoro, con impegno, convinzione e determinazione, per la Nostra Calizzano!” aggiunge.

Ecco i candidati della lista “Obiettivo Comune per Calizzano”: Francesco Barberis, 38 anni, dipendente industria; Giorgio Barberis, 77 anni, medico primario in pensione; Nicola Bianco, 28 anni, studente universitario; Annalisa Biano, 61 anni, dirigente laboratorio analisi Asl 2; Remondino Briozzo, 67 anni, dipendente industria in pensione; Roberto Incerti Fornaciari, 49 anni, dipendente mobilificio, Consigliere Comunale uscente; Sergio Marta, 58 anni, artigiano, Vice Sindaco uscente; Franco Verzello, 59 anni, dipendente azienda traporto pubblico in pensione, Consigliere Comunale Capogruppo uscente; Silvia Zecca, 58 anni, medico pediatra; Manuela Zunino, 23 anni, dipendente industria.

“Il gruppo si propone convintamente di proseguire in continuità nell’impegno e nel lavoro assicurato e svolto per il Paese e la Sua Comunità, combinando al meglio l’esperienza maturata dai componenti dell’Amministrazione uscente con l’importantissimo apporto di nuove energie, conoscenze e professionalità che apporteranno i nuovi candidati. La lista si è formata a seguito di un ampio confronto svolto in questi mesi con tutte le componenti della comunità civile calizzanese, nell’intento di essere al contempo più trasversale e coinvolgente possibile, ma coesa e determinata per svolgere al meglio i compiti amministrativi” sottolinea ancora il candidato sindaco.

E nel merito del programma: “Ci troviamo ad operare nella situazione socio economica determinata dei due lunghi anni vissuti in perdurante emergenza pandemico sanitaria, con le relative pesantissime conseguenze socio economiche, a cui ha seguito senza soluzione di continuità l’attuale situazione di tensione ed incertezza mondiali che derivano dall’esplosione della guerra Russia – Ucraina. Senza voli pindarici, l’intento che il gruppo si propone è quello di lavorare ad obiettivi concreti e realistici:
-programmazione sistematica di lavori pubblici, con particolare attenzione alla prevenzione del dissesto idrogeologico, di manutenzione e miglioramento dell’esistente, con la massima attenzione al reperimento di finanziamenti e contributi (PNRR, PSR, Misure Ministeriali e Regionali) per potere mettere a terra progetti strutturali per la comunità e le imprese
– massima attenzione alla salute e al sociale (non a caso oltre all’Assessore uscente Biano fanno parte del gruppo due medici di grande esperienza e ruolo) per la difesa ed il potenziamento della “medicina di territorio” ed il consolidamento delle misure di sostegno alle situazioni di bisogno e disagio
– promozione del Paese: attività produttive locali – turismo – cultura – sport sono un “tutt’uno” che rappresenta grande patrimonio della Nostra Comunità che in strettissima sinergia con le Attività e le Associazioni locali può veramente trovare in questo tempo una nuova stagione di crescita e valorizzazione, con naturali e forti ritorni lavorativi, occupazionali e di conseguente qualità della vita
– efficientamento energetico: si deve proseguire il processo di ammodernamento funzionale ed ambientale dei sistemi energetici di tutti gli edifici pubblici e di interesse pubblico, sia per quanto riguarda gli impianti, che le reti di diffusione, che le fonti di energia; il Comune deve farsi promotore di azioni virtuose per la valorizzazione delle risorse locale, a partire da quella socio-economicamente importantissima della filiera del legno, nonché alle iniziative che si stanno sviluppando per la formazione delle c.d. “comunità energetiche”, nelle quali Calizzano può recitare un ruolo da protagonista anche a livello di Comprensorio di Valle; assolute priorità, che consentono di traguardare contenimento di costi, creazione di possibili spazi produttivi e di lavoro locali e consolidamento di quelli esistenti, significativi miglioramenti ambientali, crescita di servizi e conseguenti componenti della qualità di vita, che naturalmente favoriscono possibilità di vivere e lavorare sul nostro territorio”.

“Con convinzione e determinazione. Evviva Calizzano, sempre!” conclude Olivieri.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.