L'emozione del "baffo"

Calcio, l’Albenga chiude con una vittoria. Ferraro segnato dal bianconero: “Con o senza di me, desidero questo ambiente in Serie D”

"Baffo is on fire" così canta l'intera squadra sul pullman al ritorno dal successo contro il Rapallo. L'emozione è tanta per il tecnico: "Ringrazio tutti quanti, ho coronato un sogno"

Albenga. Stagione conclusa al 2° posto nella Regular Season, al 4° invece nei playoff a due punti dagli spareggi nazionali: questa è l’annata dell’Albenga che, nonostante tutte le difficoltà avute, è riuscita a mettere davanti l’orgoglio personale e la fede ai propri colori.

Inoltre cambiare allenatore in corsa non è mai facile, soprattutto se si tratta di rinunciare ad una figura di spessore come Alessandro Lupo: il tecnico genovese, insieme al suo vice Fiani, si erano dimessi dopo la vittoria ad Arenzano.

Al suo posto è arrivato Flavio Ferraro, portatore di grande esperienza e con l’entusiasmo alle stelle di chi ama il proprio mestiere. I risultati sul campo sono rimasti positivi, forse con più meticolosità nelle situazioni di gioco, e i tifosi bianconeri non hanno potuto far altro che applaudire tutta la squadra per il grande attaccamento dimostrato.

La vittoria contro il Rapallo Rivarolese è stata la ciliegina sulla torta, nonostante persista un grande rammarico per il mister: “Anche ieri abbiamo onorato la maglia, terminando  i playoff con una vittoria. Ho trascorso con questi ragazzi un periodo meraviglioso, li porto tutti nel mio cuore: mi hanno dato tantissimo, sotto ogni aspetto. Non sono completamente felice perché meritavano di disputare i playoff nazionali, in questo momento sono i più forti di tutti in assoluto. Peccato, peccato, peccato”.

Segue una lunga serie di ringraziamenti: “Voglio iniziare dalla famiglia Colla per avermi dato la possibilità di coronare un sogno: allenare l’Albenga. Un grazie a tutti i dirigenti per avermi supportato, lasciandomi allenare senza mai intromettersi in questioni tecniche, a tutti coloro che hanno lavorato nell’ombra con un lavoro oscuro ma indispensabile.
Grazie di cuore al nostro pubblico semplicemente STRAORDINARIO. COMPLIMENTI ai miei collaboratori, persone uniche professionalmente e umanamente. Un abbraccio particolare al Prof Santoro, amico e confidente fantastico, e al DS Belvedere, persona capace e di grande competenza calcistica”.

Infine, indipendentemente dal futuro che si scoprirà nelle prossime settimane, quest’esperienza ha reso Flavio Ferraro un vero e proprio tifoso ingauno, tanto da voler concludere così: “Voglio esprimere un desiderio: con o senza Ferraro, vorrei rivedere l’Albenga in Serie D. Forza Albenga SEMPRE!”

leggi anche
Generico luglio 2022
Serata di saluti
Albenga. A 200 metri dalla presentazione la cena del gruppo squadra di Flavio Ferraro

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.