Prima commissione

Bilancio preventivo 2022 Savona, Sinistra Italiana: “Auspichiamo sussistano i presupposti per il rilancio”

La sezione savonese del partito esprime soddisfazione per quanto emerso dalle audizioni degli assessori

Comune Savona Comune palazzo Sisto

Savona. “Esprimiamo soddisfazione per quanto emerso anche nelle audizioni sulla questione del bilancio preventivo 2022  degli Assessori Riccardo Viaggi, Elisa di Padova e Gabriella Branca. Se pur vero che il bilancio del Comune non consente ancora alcun tipo di manovra espansiva, perché deve sottostare ai termini rigorosi del piano di riequilibrio, da cui si potrà uscire solamente nei prossimi mesi, osservando l’obbligo di accantonare 1 milione e 970mila euro di recupero del disavanzo, quota più alta degli anni precedenti”. A dirlo è la sezione savonese di Sinistra Italiana.

“In questo momento poi è del tutto evidente che il caro-energia comporterà per il Comune di Savona, una maggiorazione di costi di oltre 1 milione di euro in più rispetto al 2021, che potrà essere forse parzialmente compensata dai ristori dello Stato – proseguono -. Come ha sottolineato ieri pomeriggio l’Assessore Gabriella Branca, ‘Il Comune ha finalmente invertito la rotta e si può iniziare a programmare il lavoro futuro degli uffici, sia quelli che erano in grave sofferenza di organico come il settore dei demografici, della cultura in relazione al Direttore dei Musei ed all’addetto alla Biblioteca, degli asilo nido, dei servizi sociali che vengono molto rafforzati, in un momento delicato dal punto di vista economico e sociale, sia quelli per la pianificazione strategica e la preparazione ed attuazione dei bandi’“.

L’assessore ha riportato ai consiglieri i numeri delle assunzioni future: “E’ stata infatti creata una apposita struttura multisettoriale formata in parte dal nostro personale che verrà rafforzata con l’assunzione di soggetti a tempo determinato in parte finanziati con le risorse ordinarie ed in parte con risorse a valere sui singoli progetti attuativi, struttura che potrà essere un vero volano della macchina amministrativa: al momento, oltre alle 64 figure approvate nel piano, sono previste 10 assunzioni per la task force del PNRR, ma tale numero andrà implementato con ulteriori soggetti tecnici amministrativi sulla base dei bandi che verranno assegnati”.

“In Commissione – continuano – è poi intervenuto il nostro Consigliere di Sinistra Italiana, Luigi Lanza il quale, oltre ad apprezzare alcune azioni che caratterizzano il lavoro della nuova Giunta sui temi del sociale, dell’inclusione e dei giovani, ha dichiarato ‘E’ poi necessario evidenziare il notevole risultato, pur in queste difficili condizioni, portato dal piano assunzionale di fabbisogno, in cui per la prima volta, da molti anni, si riesce ad invertire la rotta, e, pur considerando le cessazioni di personale nel corso del 2022, si procederà ad assumere 64 persone, portando così a 343 il complessivo numero dei dipendenti comunali’“.

Sinistra Italiana auspica che “sussistano tutti i presupposti per una nuova ripresa e rilancio della nostra Amministrazione, dopo anni di grave sofferenza vissuta direttamente sulla pelle ddei cittadini”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.