Impegno

Albisola. i percettori del Reddito di Cittadinanza impiegati in un progetto di miglioramento del decoro urbano

“Le persone coinvolte contribuiscono ad un incremento della qualità del servizio, ma allo stesso tempo questo percorso consente una loro crescita personale e professionale"

comune albisola

Albisola Superiore. Da tempo l’amministrazione comunale di Albisola Superiore sta investendo sulla riqualificazione del decoro urbano integrando le risorse a disposizione dell’Ente (sia economiche che umane) con l’apporto del volontariato ed il contributo del mondo della formazione.

“Queste – afferma l’assessore ai servizi sociali Calogero Sprio – rappresentano forme di collaborazione che oltre ad assicurare un risultato materiale ed un beneficio immediato consentono di portare avanti percorsi di interesse collettivo; fra questi rientrano da un lato lo sviluppo di una cultura di partecipazione attiva alla vita cittadina da parte degli albisolesi più disponibili e dall’altra l’opportunità offerta agli studenti di acquisire delle competenze tecniche ma anche dei principi che li aiutino a diventare dei buoni cittadini sviluppando cura e amore per la loro città”.

A tutto questo da oggi ad Albisola Superiore si aggiunge una nuova esperienza, quella dei progetti utili alla collettività associati ai percettori del Reddito di Cittadinanza: “Il concetto di fondo – afferma Sprio – è stato quello di ribaltare in termini di opportunità ciò che nasceva come una criticità; da un lato vi era la necessità di migliorare, specie in alcuni periodi dell’anno, la cura delle aree verdi resa difficile anche dall’estensione del nostro territorio cittadino; dall’altra l’Ente Comunale era tenuto ad adempiere a degli obblighi, come quello dell’attivazione dei PUC, ma ha incontrato non poche difficoltà sul piano burocratico. Dopo oltre due anni di lavoro oggi è iniziata l’esperienza per i primi due albisolesi percettori del Reddito di Cittadinanza coinvolti in un primo progetto PUC avente per titolo il ‘miglioramento del decoro urbano: cura aree versi e spazi aperti al pubblico’; tale progetto è stato approvato da una delibera di giunta comunale che ha dato l’indirizzo di stipulare una apposita convenzione con la società partecipata del Comune ‘Albisola Servizi’; è stato quindi redatto un documento che disciplina la gestione e l’inserimento di questa figura nell’operatività svolta dalla società sul territorio; presto il numero di persone coinvolte in questo percorso aumenterà; ciascuna di loro dedicherà due mattine alla settimana per un totale di 8 ore suddivise fra tre settori: cura del decoro all’interno del cimitero comunale, cura dei parchi, giardini e aiuole e attività di manutenzione”.

“Contiamo sul fatto che le persone coinvolte contribuiscano ad un incremento della qualità del servizio, ma allo stesso tempo che questo percorso consenta una loro crescita sia sotto il profilo personale che professionale; se questo, come auspichiamo, avverrà aumenteranno le probabilità di un loro reinserimento lavorativo ma nel frattempo i cittadini coinvolti trarranno la gratificazione di aver restituito alla società il beneficio derivante dall’erogazione di una misura di sostegno che è sostenuta dalla tassazione collettiva”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.