Quarta edizione

“Alassio Drink”: Perry fa il bis nell’evento-contest per barman

Il suo "E' quello di Perry" conquista la finalissima alla Terrazza Martini di Milano

perry alassio drink

Alassio. Per la seconda volta consecutiva è Mattia Sebastian Malandrino, in arte Perry, a conquistare The Alassio Drink il contest per barman e barmaid alassini, giunto alla sua quarta edizione la cui finalissima si è svolta ieri nella prestigiosa Terrazza Martini di Milano.

Sono una ventina i barman e le barmaid che hanno raccolto il guanto della sfida lanciato anche quest’anno da Leila Mawjee sul tema “Generazione Z”: “Quella fascia di età – spiega la stessa Leila – che raccoglie i nati a cavallo tra la fine del primo e l’inizio del secondo millennio, che sono poi i partecipanti al contest e il loro pubblico di riferimento”.

Con la collaborazione dell’Assessorato al Turismo del Comune di Alassio, del Consorzio un Mare di Shopping, di Assoristobar e di Acqua di Alassio nei giorni scorsi si sono svolte le fasi preselettive del contest dai quali sono usciti i 5 finalisti che a Milano si sono sfidati su ricette originali.

“I loro cocktail – spiega Leila Mawjee – sono stati assaggiati dai 5 giudici qualificati che anche quest’anno hanno aderito alla manifestazione e che tengo a ringraziare personalmente: il celebre bartender internazionale, maestro d’arte e mestieri, Dom Costa, il giornalista del Corriere della Sera, già giudice del World Class Italy, Marco Cremonesi, dalla scrittrice e food blogger Nadia Toppino (Storie di Cibo), dal Trade Ambassador di Martini &Rossi Adriano Ronco e Riccardo Picotto, bar manager e scrittore del settore”.

Alla fine è stata una questione di una manciata di punti: sul podio, oltre a Mattia Perry, Elena Galleani con “L’Isola”, e, al terzo posto Andrea Tavernelli con Anima d’Oro.

Quarto piazzamento per Juni con “Oyster Cocktail e quinto il giovanissimo Tommaso Franco, dell’Istituto Alberghiero Aicardi, Galilei Giancardi di Alassio con Martinotto Alassino.

Forse un pizzico di delusione per qualcuno, un’emozione inattesa per Mattia che, anche quest’anno, ha ceduto alla commozione.

“Ci metterò ancora qualche giorno per somatizzare questa vittoria – commenta subito dopo aver saputo l’esito del contest – Per me è un’emozione fortissima, questo lavoro è tutta la mia vita e metto in quello che faccio una grande passione”

Quello di Perry, insieme a Bloody Perry, vincitore dello scorso anno, saranno d’ora in avanti nella carta dei cocktail del Bar Spotty di Alassio.

Per Andrea Tavernelli, oltre al terzo piazzamento, anche il premio speciale assegnato a insindacabile giudizio di Dom Costa: un oggetto che entrerà nel gotha dell’attrezzatura del giovane e preparatissimo barman del Sandon’s Yachting Club di Alassio: uno shaker di Sailor Jerry da collezione.

“E’ stata una bellissima giornata – la conclusione di Leila Mawjee – il viaggio in autobus da Alassio, l’accoglienza alla Terrazza Martini, il contest e la premiazione con l’aperitivo finale davanti allo skyline del Duomo, con l’accompagnamento musicale della chitarra di Paxia… una giornata di festa che ha visto la partecipazione di tanti amici di Alassio: Loredana Polli, presidente del Consorzio Un Mare di Shopping, Stefania Piccardo, Presidente Associazione Albergatori Provincia di Savona e referente di Acqua di Alassio, Carlo Maria Balzola, Presidente Assoristobar, Rinaldo Agostini, Presidente della Marina di Alassio e molti altri”.

Al vincitore anche la piastrella firmata sul Muretto di Alassio e un premio degli sponsor Martini&Rossi, Acqua di Alassio e Pasticceria Balzola.

L’evento si è svolto con la collaborazione e il patrocinio dell’Assessorato al Turismo del Comune di Alassio e la partnership di Ops e Peirano Bevande.​

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.