I numeri

Infortuni sul lavoro nel savonese, nel primo trimestre oltre 1400 denunce: +60% rispetto al 2021

L'allarme di Pasa: (Cgil): "Une delle province peggiori. Introdurre patente a punti per le imprese in tema di sicurezza"

Incidente mortale sul lavoro in via Cecchi: operaio cade da un'impalcatura e muore

Liguria. In provincia di Savona 1.418 denunce di cui 517 per Covid (36,5%) e un decesso. Sono in aumento del 60% sul 1° trimestre 2021. Sono i dati relativi al Savonese riportati da Marco De Silva responsabile dell’Ufficio Economico Cgil Genova e Liguria in occasione della giornata Internazionale per la salute e la sicurezza sul lavoro

A livello regionale, invece, sono state 2.308 (di cui 945 per Covid) le denunce di infortunio sul lavoro registrate dall’Inail in Liguria nel mese di marzo, per un totale di 8.201 (di cui 3.489 per Covid) nei primi tre mesi di quest’anno: + 85,3 per cento rispetto allo stesso periodo del 2021.

I dati liguri che rilevano incrementi maggiori per le donne (+ 137%) e nei settori più interessati dalle nuove ondate di denunce Covid: sanità e assistenza sociale + 180%; pubblica amministrazione e difesa + 264%; trasporti e logistica + 91%; commercio + 181%. In aumento, ma con intensità minore, i settori produttivi tradizionali quali le attività manifatturiere (+ 16%) e le costruzioni (+ 18%). In calo, da tre ad una, le denunce di infortunio con esito mortale rispetto al 1° trimestre 2021.

L’ALLARME DELLA CGIL

“Purtroppo i dati confermano come ci sia ancora molto bisogno di intervenire sul tema della sicurezza sul lavoro – commenta Maurizio Calà Segretario Generale Cgil Liguria. “Sul totale degli infortuni incide ancora molto il Covid, ma al netto della pandemia i dati sono sempre impressionanti. Le aziende devono investire in formazione e strumenti per la sicurezza sul lavoro esercitando la propria responsabilità. Anche i soggetti pubblici devono fare la loro parte a partire da una campagna massiccia di assunzioni sia per la parte socio sanitaria (Inps, Inail, ecc.) sia nella parte della repressione con l’implementazione del numero degli ispettori sul lavoro”.

“In Provincia di Savona la situazione non è migliore, anzi, siamo una delle Provincie in cui le denunce di infortunio sul lavoro crescono di più rispetto alla popolazione – commenta il segretario provinciale della Cgil Andrea Pasa -. Un dato che dovrebbe fare riflettere tutti, ad iniziare dalle associazioni datoriali, il 90% degli infortuni in Provincia di Savona è riscontrabile nel sub appalto e nel sub sub appalto. Quindi è li che è necessario intervenire con maggiori controlli e verifiche”.

Cosa fare per interrompere questo trend? “Una patente a punti per le imprese in tema di sicurezza del lavoro. Come chiediamo da tempo occorre non considerare la salute e la sicurezza sul lavoro un costo ma un investimento e bisogna agire sulla prevenzione. Questo significa ridurre la precarietà, formare i lavoratori e anche chi deve dirigere le imprese e bisogna introdurre il diritto alla formazione permanente sia per le imprese sia per i lavoratori, e non ragionare nella logica del massimo ribasso che mette a repentaglio la vita dei lavoratori”. In poche parole, conclude Pasa: “Serve un piano nazionale per la salute e la sicurezza”.

I DATI DEL 2021

Negli anni scorsi, dal 2012 al 2021 in provincia di Savona si sono contate 40.918 denunce di infortunio sul lavoro e 69 morti. “E’ il dato peggiore di tutta la Liguria”, ha sottolineato Pasa. Relativamente allo scorso anno, ricordando che in Liguria, in lockdown, si sono fermate meno della metà delle attività, gli infortuni risultano in aumento soprattutto a Savona sia in valore assoluto (+405) sia in percentuale rispetto al 31 dicembre 2020 (+12,3%), ed in misura minore a La Spezia (+107 infortuni pari al +4,4%). Le denunce di infortunio sono in calo a Genova (-566 infortuni pari al -5,3%) ed a Imperia (-72 infortuni pari al -2,8%). L’incidenza delle denunce di infortunio con causale ‘Covid-19’ in Liguria sul totale delle denunce di infortunio scende dal 28,6 del 2020 all’11,1% del 2021.

leggi anche
automedica 118
A cairo
Infortunio sul lavoro, rimane schiacciato da un bancale: grave un 30enne
infortunio sul lavoro
I numeri
Infortuni sul lavoro, dati Istat: in Liguria più 94 per cento nei primi due mesi dell’anno
Croce bianca Savona camion
Al porto
Savona, infortunio sul lavoro: camionista perde la prima falange del mignolo di una mano
vittime lavoro
Parla il leader sindacale
Infortuni sul lavoro, Pasa (Cgil): “Savona maglia nera, pochi ispettori e troppi subappalti. Serve patente a punti”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.