Valori

Consiglio regionale dedicato al 25 aprile, Vaccarezza: “Democrazia e libertà sostenuti dalla maggioranza, meno dalla minoranza”

"Solidarietà ad Ariel dello Strologo, candidato del centrosinistra, per gli insulti antisemiti dei quali è stato fatto oggetto stamani"

Angelo Vaccarezza Regione

Liguria. “Si è conclusa la seduta solenne del consiglio regionale ligure dedicata al 25 aprile. Un appuntamento improntato sui concetti di democrazia e libertà. Concetto valido, sottolineato e sostenuto da tutti i miei colleghi della maggioranza. Per l’ala opposta del consiglio, decisamente molto meno. O meglio, forse a parole perché con i fatti, la sinistra riesce, purtroppo, spesso, a smentirsi da sola”.

A dirlo è il consigliere regionale Angelo Vaccarezza, che prosegue: “Durante il consiglio regionale di ieri infatti, avevo presentato un ordine del giorno che condannava gli attentati svoltisi il 22, il 27 e il 29 marzo nelle città di Beersheva, Hadera Bnei Brak, Ramat Gan e Tel Aviv. Il documento stigmatizzava la crescente violenza e l’assalto nei confronti dello Stato di Israele, unico baluardo di democrazia del Medioriente, e la altrettanto recente violazione dei luoghi sacri non solo per l’Ebraismo ma anche per il Cristianesimo”.

“Il provvedimento – riprende – ribadiva anche l’impegno di tutti affinché si ponesse un freno agli episodi di violenza, fisica e verbale, nei confronti di chi in ricordo della Brigata Ebraica, ‘osa’ sfilare con la bandiera di Israele durante le celebrazioni del 25 aprile. L’ordine del giorno è stato sottoscritto da tutta la maggioranza. Nessun cenno dai banchi della minoranza: non una domanda, non una richiesta di lettura, di confronto, nessuna firma. Il fatto è questo: la sinistra non riesce proprio a superare quell’antisemitismo che porta cucito addosso, che fa sì che si possa parlare soltanto al passato e che non si possa e non si debba intervenire sulla persecuzione antisemita dei giorni nostri, che costringe Ebrei di tutto il mondo a scappare dalle proprie case per cercare di raggiungere lo stato di Israele, per vedere riconosciuto il loro diritto a difendersi”.

“Prova ne è, che anche alla presentazione di un altro mio ordine del giorno che impegnava la Liguria sulla ferma condanna di Hezbollah come organizzazione terroristica a tutto tondo, la sinistra ha ritenuto di sfilarsi. Concludo con la mia piena solidarietà ad Ariel dello Strologo, candidato proprio del centrosinistra alle prossime elezioni comunali di Genova, per gli insulti antisemiti dei quali è stato fatto oggetto stamani. Mi aspetto, da parte dei colleghi della minoranza, lo stesso sostegno e supporto. Non ho dubbi che questo accadrà, perché si sa: è più facile condannare un imbecille che armato di un pennarello esterna tutta la sua ignoranza, che scrivere una pagina di storia votando un documento che condanna chi armato di un mitra uccide innocenti accecato da un folle, crudele, antisemitismo del quale ha fatto ragione della sua miserabile vita” conclude Angelo Vaccarezza.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.