Collegamenti transoceanici

Concorso radioamatori “CQ Isole Italiane”: il nome dell’Isola Gallinara e di Albenga fa il giro del mondo

Il sindaco Tomatis: "Mi riempie di orgoglio. Queste iniziative contribuiscono a far conoscere la nostra splendida città”

radiomatori isola gallinara

Albenga. Il sindaco Riccardo Tomatis incontra il team IP1X (nominativo speciale rilasciato dal MISE) che, a settembre, ha partecipato al concorso radioamatori “CQ Isole Italiane” trasmettendo dall’Isola Gallinara.

“La gara prevedeva la partecipazione radioamatoriale di circa 23 isole italiane e di altrettanti teams – spiegano dal IP1X –  Solo pochi giorni fa è stata pubblicata la classifica finale che ha assegnato al nostro gruppo il primo posto in classifica con circa 1200 collegamenti (sia in telegrafia che in fonia) effettuati dall’isola Gallinara, realizzando in sole 10 ore il maggior numero di contatti radio con tutto il mondo.

“Il nome dell’isola Gallinara e del Comune di Albenga – proseguono – ha riecheggiato per tutta la durata della competizione radio. Oltre ad un gran numero di partecipanti italiani ed europei, sono stati effettuati collegamenti transoceanici con Stati Uniti, Giappone ed Australia. E’ stata una bellissima e faticosa esperienza, considerato il gran numero di materiale trasportato ed installato per la sola giornata dell’evento. Un vero successo. Questo grazie alla disponibilità di tutto il Comune di Albenga ed in particolare del primo cittadino Riccardo Tomatis che si è reso parte attiva a questa manifestazione”.

Il Team IP1X composto da Maurizio Vignola, Antonio Gallo, Claudio Di Pietro e Gabriele Rocchi ha stampato 1200 cartoline a colori con una visione e descrizione completa dell’isola a ricordo della manifestazione. Le conferme, in gergo “QSL”, sono state inviate in gran parte ai radioamatori che si sono collegati.

“È stato molto interessante apprendere molti dettagli di quello che è un mondo che, forse, nell’era del digitale e del web può sembrare anacronistico, ma che, in realtà coinvolge moltissimi amatori e appassionati e conserva aspetti che definirei romantici e ancora attualissimi – afferma Tomatis – Apprendere che così tante persone provenienti da tutto il mondo hanno sentito parlare di Albenga mi riempie di orgoglio. Credo che queste iniziative, sebbene possono apparire molto settoriali, portano con se un grande consenso e contribuiscono a far conoscere la nostra splendida città”.

 

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.